Se non ora quando? Il giorno delle donne in 290 piazze

Oggi la grande kermesse per la dignità delle donne organizzata dal comitato Se non ora quando a Roma e in più di 230 città italiane e non.
A dare il segnale di inizio sarà, alle 14 dal palco di piazza del Popolo a Roma, l’attrice Isabella Ragonese, che lancerà il flash mob in cui la piazza urlerà lo slogan Se non ora quando? al quale risponderanno con un Adesso! i manifestanti sulla terrazza del Pincio.

Le donne e gli uomini scenderanno in piazza contro il degrado della politica e della cultura e per dire no all’immagine di un corpo femminile ridotto a puro oggetto decorativo, alla mentalita’ ricattatoria “alle nuove forme di servilismo e schiavismo a cui le donne con la scusa della crisi sono costrette.
Le promotrici affermano: Il modello di relazione tra donne e uomini, ostentato da una delle massime cariche dello Stato legittima comportamenti lesivi della dignità delle donne e delle istituzioni. Chi vuole continuare a tacere lo faccia assumendosene la pesante responsabilità. Noi chiediamo a tutte le donne, senza alcuna distinzione, di difendere il valore della loro, della nostra dignità e diciamo agli uomini: se non ora, quando?

All’insegna dello slogan Se non ora quando?, sciarpa bianca e ombrello rosso, molte donne si troveranno a manifestare insieme per sensibilizzare sulla condizione della donna in Italia.

Per l’occupazione delle donne l’Italia è penultima in Europa e il paese non ha mai avuto un Premier donna.

All’estero, dopo le battute di Berlusconi sulle donne, le veline, gli scandali, in molti si sono chiesti come le donne italiane possano sopportare un degrado simile dell’immagine femminile senza ribellarsi.

La manifestazione di oggi è comunque trasversale e apolitica e non vuole dividere le donne in buone e cattive. Adesso la misura è colma, per molte donne è giunto il momento di dire basta. Se non ora quando?.

Matteo Oliviero