Basket, Coppa Italia: Siena trionfa, Cantù cede nel finale

FINAL EIGHT COPPA ITALIA – Neanche le briciole. Siena non lascia nemmeno quelle alle avversarie: Cantù è sconfitta nella finale di Coppa Italia e la Montapaschi vince per la terza volta consecutiva il trofeo. Una squadra perfetta, costruita per vincere e allenata a non sbagliare mai.

Partenza sprint – Senza Jaric nei 12 (bocciatura pesante per il serbo), Siena parte forte: il primo quarto è dominato da Lavrinovic e Kaukenas che firmano un parziale pesante che porta i toscani sul 20-12. Cantù, invece, è impallata: Mazzarino non si trova, i tiri dalla distanza non entrano nemmeno per sbaglio.

Risveglio Cantù – Il secondo parziale è altra roba: bastano 3 minuti e 10 punti equamente divisi tra Tabu e Mazzarino per firmare il pari.
La Bennet si scatena e sorpassa Siena grazie a Marconato. La Montepaschi è nel pallone: il terzo fallo di Zisis e quello di Stonerook sono, decisamente, delle gatte da pelare. Cantù va all’intervallo sopra di due, covando tante speranze.

Scatto Siena – I toscani si aggrappano a Lavrinovic: all’inizio del terzo quarto segna 8 punti; poi 9 punti con 4 giocatori differenti portano la Mps sul +9.
La Bennet prende tiri giusti, ma li sbaglia: Zisis ne approfitta e, alla penultima sirena, Siena conduce di 11.

Orgoglio e sigillo – I canturini non mollano: Leunen, Marconato e Tabu firmano il -3 con palla in mano. Palla sprecata, Siena non perdona: Kaukenas, Lavrinovic e Zisis mettono i sigilli alla partita e, il 79-72 finale, permette loro di alzare la Coppa Italia.

Una grande squadra che non perde mai (in campo nazionale) e una squadra che diventa (o ritorna) grande: Siena e Cantù hanno divertito e faranno divertire. Forse abbiamo trovato un’anti-Siena per il campionato.

Edoardo Cozza