Se non ora quando? Decine di migliaia di donne a Roma

SE NON ORA QUANDO? MANIFESTAZIONE ROMA – Un urlo gridato con tutta la forza e l’intensità che solo una donna può detenere quello di Piazza del Popolo, dove si sono incontrate decine di migliaia di persone per partecipare  alla manifestazione ‘Se non ora, quando?‘ per la difesa della dignità delle donne dopo lo scandalo Berlusconi.

Un urlo per gridare basta ad una situazione che vede lo stato italiano in una condizione di profonda sopraffazione nei confronti delle donne che si sono ribellate con questo grido collettivo al maschilismo imperante dimostrando veramente di che pasta sono fatte.

La manifestazione che si è svolta  in contemporanea con altre centinaia di città italiane ed estere è stata animata  dalla leader della Cgil Susanna Camusso e la deputata finiana Giulia Bongiorno. ”La misura è colma” ha dichiarato la  Camusso, che ha definito quella di oggi ”una rivoluzione culturale che si muove dal basso”, che parte ”non dalle gerarchie ma dal popolo: e’ davvero un Paese che non ne puo’ piu”’.

Dello stesso avviso Giulia Bongiorno che aveva dichiarato: “Se fossi qui per criticare i festini hard mi potrebbero dire “sei moralista”, ma quello che mi ha colpito di questa vicenda è quando il festino può diventare criterio di selezione della classe dirigente“, e non è stata da meno oggi in cui ha sottolineato ”oggi siamo e dobbiamo essere protagoniste, non comparse. L’unico contesto in cui vedo le donne protagoniste sono le barzellette, soprattutto se le barzellette provengono da Arcore’‘.

Alessia O.