Festa in casa Playboy, più di 150 ammalati

Los Angeles. Una delle tante feste mastodontiche organizzate dal guru di Playboy, Hugh Hefner, è finita per interessare il dipartimento della salute americano. Più di 700 gli invitati ad una serata di beneficenza. La location? La megavilla di Hefner, sulle colline che guardano dall’alto Beverly Hills. Le conseguenze sono però state nefaste per circa 150 persone, che si sono ammalate, contagiate da un ancora imprecisato virus.

Il dipartimento della salute ha contattato via mail gli oltre 700 presenti, avvisandoli del pericolo. Le vittime del contagio sono state costrette a letto per giorni, con febbre e brividi.

Le causa sono ancora in via d’accertamento, ma sono già state fatte diverse ipotesi. L’inconveniente potrebbe avere la sua origine, secondo quanto riportato dal Los Angeles Times, in alcuni particolari nebulizzatori messi in funzione nella villa di Hefner, i quali avrebbero diffuso la malattia.  Alcuni degli invitati hanno invece azzardato ipotesi ancor più mirate, sostenendo la possibile presenza di alcuni bacilli che si sviluppano in ambienti particolarmente umidi e caldi, come ad esempio, una piscina riscaldata. La malattia diffusasi potrebbe essere la “Febbre di Pontiac”, una sorta di legionella, ma in forma molto meno grave.

Intanto, Hugh Hefner,  84 anni splendidamente portati, continua a vivere la sua storia d’amore con la coniglietta 24enne Crystal Harris. I due, secondo gli esperti di gossip, potrebbero sposarsi a breve. Per il boss  di Playboy si tratterebbe del terzo matrimonio.

A.S.