Home Anticipazioni

Il gip conferma il rinvio a giudizio per Berlusconi. Udienza il 6 aprile

CONDIVIDI

Silvio Berlusconi è stato rinviato a giudizio.
Sarà processato con rito immediato per i reati di concussione e prostituzione minorile che vengono contestati al premier dai magistrati che si occupano dell’inchiesta del cosiddetto caso Ruby.

Il Gip di Milano Cristina Di Censo ha infatti accolto la richiesta avanzata dalla procura di Milano, convinta che ci siano prove sufficienti per mandare a processo Berlusconi saltando la fase di udienza preliminare.
Un quadro probatorio, quello messo a punto dai magistrati Ilda Boccassini, Pietro Forno e Antonio Sangermano, che ha convinto il Gip, che dopo 6 giorni di analisi del caso ha deciso di accogliere la richiesta della procura.

Berlusconi sarà dunque processato con rito immediato. Per il premier, il processo prenderà il via il prossimo 6 aprile davanti ai giudici della IV sezione penale del tribunale di Milano.
I legali di Berlusconi hanno commentato a caldo la notizia: “Non ci aspettavamo nulla di diverso”.
Intanto il legale di Nicole Minetti, Daria Pesce, in un’intervista a Affaritaliani.it avverte il premier: “Nicole parlerà, lo farà chiaramente. Potremmo entrare in conflitto con il premier se non si adeguasse alla nostra linea difensiva”. Infine, sul rapporto tra i due: “Confermo il fatto che tra loro c’era una relazione affettiva”.

Matteo Oliviero

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram