Il Giornale contro Sanremo: “E’ ‘Vieni via con me’…in Riviera”

Ti sputtanerò, sul Giornale andrò“, cantavano ieri Luca e Paolo sul palco di Sanremo.

Non si trattava, certo, di un modo di dire, il riferimento era più che palese: il duo comico ha coinvolto, come raccoglitore di confidenze e scoop politici, Il Giornale, quotidiano berlusconiano diretto da Alessandro Sallusti, e i suoi giornalisti non stanno certo a guardare.

Sanremo vira a sinistra, titola un articolo sull’esibizione dei due comici, che hanno ironizzato “sul metodo dei politici di delegittimarsi l’uno contro l’altro”, omaggiando “una delle coppie comiche celebri del nostro Paese”, Silvio Berlusconi e Gianfranco Fini.

“Dove siamo, al Festival di Morandi o nel salotto super radical chic di Fazio e Saviano?”, si legge nell’articolo.

I due programmi Rai avrebbero in comune citazioni riguardanti la macchina del fango che investe il premier sul caso Ruby, “illazioni gratuite”, come già affermato a più riprese dalla maggioranza, di cui l’opposizione si serve per delegittimare il dilagante potere politico del presidente del Consiglio.

Sarà per questa ragione che la kermesse canora, al suo debutto ieri sera su Raiuno, con oltre 12 milioni di telespettatori, è stata definita una versione di “Vieni via con me…in Riviera”.

Il 6 aprile in tribunale ci vai tu”, termina la rivisitazione di Ti supererò, in origine di Gianni Morandi, cantata da Luca e Paolo, un azzardato riferimento al processo che coinvolgerà Silvio Berlusconi.

Nell’articolo apparso su Il Giornale, si riflette anche sulla partecipazione di Roberto Benigni, prevista per giovedì prossimo, quale ulteriore “virata a sinistra” del Festival: “Giovedì c’è Annozero che rischia di portar via la scena a Sanremo. E allora meglio acchiappare spettatori anche rischiando di avere alla fine ben due trasmissioni in contemporanea contro il Premier. Tra l’altro Santoro ha già fatto sapere che giovedì farà parlare Emma, la cantante in gara al Festival che domenica scorsa ha partecipato alla manifestazione delle donne”.

Insomma, la polemica è aperta, sarà per questo motivo che il direttore di rete, Mauro Mazza, ha parlato di istant song sull’opposizione, per creare il giusto contraddittorio.

Carmine Della Pia