Morandi contro Spartacus: i gladiatori sfidano il Festival di Sanremo

LA SERIE EVENTO “SPARTACUS – SANGUE E SABBIA” ESORDIRÀ DOMANI SERA SU SKY UNO ALLE 21.10

In questa fredda settimana di febbraio, c’è chi ai fiori del Festival potrebbe preferire le lance dei gladiatori. Non sappiamo chi vincerà, ma quello che è certo è che la sfida è stata lanciata da Sky senza il minimo timore: la serie evento Spartacus – Sangue e sabbia esordirà su Sky Uno proprio domani sera, giovedì 17, quando a Sanremo saranno tutti impegnati nella serata-karaoke (così l’hanno definita alcuni) per le celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia.

“La serie non ha nulla a che vedere con il celebre film di Stanley Kubrick del 1961 – ha dichiarato Sam Raimi, già regista di Spider Man, qui nelle vesti di produttore – . Quello aveva un messaggio che questo non ha. Qui tutto è portato all’eccesso con un realismo estremo“. In effetti scene cruente, sangue, sesso e violenza non mancano in questa serie che – stando alle poche immagini a disposizione – sembra profondamente influenzata, a livello scenico e fotografico, dal 300 di Zack Snyder. Sulla trama, invece, sembra aleggiare l’ombra lunga de Il Gladiatore di Ridley Scott.

La serie racconta infatti la storia – vera peraltro, nelle sue linee generali – di Spartacus, guerriero valente tradito dalla propria patria e ridotto in schiavitù dai romani, che ne fanno un fenomeno da spettacolo costringendolo ad esibirsi nelle arene romane come gladiatore. Ma è proprio qui che Spartacus rinasce, divenendo il gladiatore più famoso di Roma e mettendosi a capo della ribellione degli schiavi contro la classe dirigente di un impero crudele, corrotto e decadente. Il ruolo di Spartacus è interpretato da Andy Withfield, l’attore gallese che mancherà però nella seconda serie (già in fase di riprese) perché attualmente impegnato nella sua personale lotta contro un cancro ai linfonodi.

La cruenza e il forte impatto di alcune immagini hanno portato Sky a proporre al pubblico due diverse versioni di ogni puntata: il giovedì alle 21.10 andrà in onda la versione tagliata, mentre la domenica alle 23.10 (sempre su Sky Uno) andrà in onda la versione “uncut”. Resta la domanda: perché proporre la serie proprio da domani? Una sfida diretta a Sanremo? A rispondere è Andrea Scrosati, responsabile programmazione di Sky, che all’Adnkronos ha dichiarato: “Noi non ci fermiamo davanti alla programmazione, anche forte, della tv generalista. Il nostro obiettivo è soddisfare i nostri clienti e dare loro la totale libertà di scelta”.

Roberto Del Bove