Pagelle Milan-Tottenham: Lennon immarcabile, Seedorf inguardabile

PAGELLE MILAN-TOTTENHAM

MILAN

Abbiati 6,5: meno di 20 minuti giocati, ma con le sue uscite evita il peggio. (Dal 17′ pt Amelia 6: non impegnatissimo, non può opporsi in alcun modo alla conclusione di Crouch nell’azione del vantaggio inglese.

Abate 6,5: primo tempo timido, nella ripresa si fa notare per alcune belle discese e alcuni cross pericolosi.

Nesta 6: Crouch è un brutto cliente, ma regge tutto sommato bene, limitando i rischi.

Yepes 6: sfiora in due occasioni la rete e in difesa non compir grosse sbavature. Viene saltato da Lennon nell’azione del goal, ma l’inglese arriva a gran velocità e non c’era molto che si potesse fare.

Antonini 5: non vede mai Lennon, difendendo male e attaccando poco quando sarebbe servito sfogo sugli esterni.

Thiago Silva 6: argina bene le avanzate avversarie, ma dettare i tempi non è ancora il suo mestiere.

Gattuso 6,5: partita di grande sacrificio, macchiata purtroppo da un’ammonizione e da screzi con la panchina inglese che un professionista della sua esperienza dovrebbe evitare.

Flamini 5,5: dona sostanza al centrocampo, rischiando però l’espulsione per un intervento a piedi uniti su Corluka.

Seedorf 4,5: semplicemente fuori luogo. Lento, viene spesso anticipato e quando ha palla sbaglia spesso l’appoggio. Giustamente sostituito. (Dal 1′ st Pato 5: entra per dare più consistenza agli attacchi rossoneri, ma non raggiunge l’obbiettivo).

Robinho 6: male nel primo tempo, in cui non riesce a trovare la giusta collocazione in campo. Nella ripresa cresce e riesce a proporre qualche buona giocata.

Ibrahimovic 5,5: lotta con tutta la difesa avversaria, ma è poco e male assistito dai compagni di reparto. Non ci si può sempre aspettare che tiri fuori dal cilindro la perla che risolve il match.

Allegri 5: schierare questo Seedorf dall’inizio è un errore grave. La squadra nel primo tempo è senza mordente, senza ritmo nè personalità. Ora lo attende l’esame più duro: uscire vincitore da White Hart Lane.

TOTTENHAM

Gomes 7: due parate decisive su Yepes e grande sicurezza. Contribuisce in maniera determinante a mantenere inviolata la porta inglese.

Corluka 6: corsia destra ben controllata dal croato, fin quando una brutta entrata di Flamini non lo costringe ad uscire. (Dal 14′ st Woodgate 6: contribuisce a respingere gli ultimi assalti).

Gallas 6,5: partita molto ordinata del francese, che conferma la sua grande affidabilità.

Dawson 6,5: una roccia, Ibrahimovic ci sbatte spesso contro senza riuscire a superarlo. Fra i migliori.

Assou-Ekotto 6: primo tempo tranquillo, nella ripresa ha qualche difficoltà ad arginare le discese di Abate.

Palacios 6: assolve ai suoi compiti di mediano con grande diligenza, mordendo le caviglie di chiunque passi dalle sue parti.

Sandro 6,5: unisce quantità e qualità, tenendo in mano le redini del centrocampo.

Pienaar 5: forse il peggiore dei suoi, non riesce ad entrare in partita. (Dal 32′ st Kranjcar s. v.).

Lennon 7: semplicemente immarcabile. Salta l’uomo con una facilità disarmante, servendo poi un pallone che Crouch deve solo spingere in rete.

Van der Vaart 5,5: a parte una paio di conclusioni  dalla distanza, poco da segnalare. (Dal 17′ st Modric s. v.).

Crouch 6,5: regge il peso dell’attacco tutto da solo, trovando anche la rete nell’unica vera occasione. Match winner.

Redknapp 7: prepara la partita molto bene, riuscendo a trasmettere ai suoi agonismo e fiducia. Imbriglia Ibrahimovic e limita molto le fonti del gioco rossonero.

Alberto Ducci