Sanremo 2011, Gianni Morandi: “Benigni vale quattro volte in più del cachet”


Il capitano del Festival di Sanremo 2011, Gianni Morandi, esprime il suo punto di vista sulla polemica inerente la partecipazione di Roberto Benigni: “Vale quattro volte in più rispetto al suo compenso”.

Durante la conferenza stampa di questa mattina, in seguito alla prima serata della kermesse, boom di ascolti, il cantante – presentatore ha affermato: “Benigni dovrebbe essere pagato quattro volte in più di quanto la rai deciderà di pagarlo”.

A ieri risale, infatti, l’indiscrezione circa il cachet riservato al premio Oscar, una cifra che si aggira intorno ai 200 mila euro. Subito dopo, le polemiche da parte degli esponenti della politica. La Lega si chiedeva “dove sono finiti ora i precari e i ricercatori, con la morale di mezz’ora del patriota Benigni, pagata 200 mila euro”, mentre nel Pd si rifletteva sui “due pesi due misure” che il dg Mauro Masi riserva all’attore, cui fu negato ogni compenso per la partecipazione a Vieni via con me.

Durante la puntata, tutt’ora in corso, di Sanremo Question Time, conferenza stampa condotta da Lamberto Sposini su Raiuno, il giornalista ha giustificato l’assenza di Gianni Morandi e Gianmarco Mazzi affermando: “Sono in partenza, devono discutere con Benigni del suo intervento di giovedì sera”.

La prima serata del Festival ha raccolto una media di 12 milioni di telespettatori, due in più rispetto alla media raggiunta da Antonella Clerici, lo scorso anno. Si tratta, dicono gli esperti di share, dell’esordio più visto degli ultimi sei anni, ovvero dal Sanremo condotto da Paolo Bonolis, nel 2005.

”Mi avete eletto capitano, ma siete entrati titolari e avete fatto gol”, afferma entusiasta Morandi, rivolgendosi alla sua ‘squadra’, “Il gol lo hanno fatto le grandi canzoni, le grandi interpretazioni, Belen e Elisabetta, Luca e Paolo. Questo è un grande evento che deve far bene alla musica italiana”.

foto: ANSA / Franco Silvi

Carmine Della Pia