“Difendere la Costituzione”. Mobilitazione sabato a Parma

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:37

Difendere la Costituzione. E’ questo lo spirito della grande manifestazione indetta per sabato a Parma dagli “Operai della democrazia“, come si definiscono gli organizzatori.
La vita civile del nostro Paese è a rischio, come testimoniano gli ultimi fatti di cronaca politica” dicono i “demo-operai” presentando l’evento.
Il riferimento è agli “spazi da Re Sole che il premier Silvio Berlusconi si sta ormai ritagliando” secondo le parole di Franco Torreggiani, del Pd di Parma.
Dopo la difesa della dignità femminile che sabato scorso in piazza Garibaldi ha portato 6mila persone, è la tutela dei principi cardine a chiamare alla mobilitazione. Diretta dalle 14.30 su Rainews 24 e, con ogni probabilità, su Sky Tg 24.

In arrivo pullman anche dalla Francia e dall’Inghilterra.
Titolo della giornata: “Promuoviamo la costituzione italiana – Valori, conquiste ed inadempienze“.
Obiettivo è “fare la Costituzione, questa sconosciuta” come la definisce Gabriella Manelli presidente dell’Anpi Parma e tra le promotrici: “Troppe volte la Carta è stata repisnta e rimandata, mettendo in discussione i principi fondamentali quali il lavoro dei giovani e l’uguaglianza dei cittadini“.

Per questo invitiamo tutti a portare una copia della Costituzione la nostra non sarà una manifestazione di protesta ma un evento propositivo“.
Nei giorni scorsi l’ufficio della presidenza della Repubblica ha telefonato ad Arillo: “Lo stesso Giorgio Napolitano si è interessato alla nostra manifestazione  e se per motivi burocratici non avremo il patrocinio effettivo del Quirinale abbiamo già quello morale e spirituale“.

Parteciperanno il Pd, (“Ho letto l’appello e la proposta di mobilitazione rivolto a tutti gli italiani che hanno a cuore la salvaguardia della nostra Costituzione. E’ quindi con sentita convinzione che voglio esprimere la piena adesione del Partito Democratico alla mobilitazione del 19 febbraio“, ha detto Bersani), Rifondazione, Partito dei Comunisti italiani, Partito comunista dei lavoratori, Sinistra ecologia e libertà più l’Italia dei valori. 

Nomi di richiamo fanno da corollario all’elenco, come quelli di Salvatore Borsellino e del senatore Francesco ‘Panchò Pardi oltre a quello di Beppe Giulietti portavoce dell’associazione Articolo 21. Tra le associazioni spiccano Libera di don Ciotti, Agende rosse, Gridodallarme, Libertà e Giustizia.

Matteo Oliviero

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!