F1, concluso con successo il terzo intervento per Kubica. Heidfeld il sostituto

Concluso con successo il terzo intervento per Kubica. Heidfeld il sostituto – Come previsto Robert Kubica è stato sottoposto al terzo intervento chirurgico mirato alla ricostruzione del gomito presso l’ospedale del Santa Corona di Pietra Ligure. Una operazione lunga ben sette ore che però si è conclusa positivamente e senza intoppi. I medici hanno dovuto ricostruire praticamente tutto l’osso gravemente danneggiato dopo l’incidente nel rally, finendo il lavoro di riassestamento delle fratture e dando ufficialmente inizio al secondo periodo, quello della riabilitazione.Oggi Robert sarà trasferito nell’Unità spinale dello stesso ospedale, ove incomincerà il suo lungo e faticoso viaggio di ritorno verso la normalità.

Intanto è arrivata la conferma di quello che già si sapeva da diversi giorni: il tedesco Nick Heidfeld sostituirà Kubica al volante della Lotus-Renault, ritornando al volante di una monoposto già nei prossimi test previsti nel circuito di Barcellona. Una scelta intelligente e quasi obbligata, visto che pochi piloti possono vantare l’esperienza e bravura di Nick con una Formula uno: “l team ha passato un paio di settimane molto difficili per l’incidente di Kubica e abbiamo dovuto reagire in fretta” ha detto il boss del team Eric Boullier Abbiamo dato una chance a Nick la settimana scorsa a Jerez e lui ci ha veramente impressionato. E ‘veloce, esperto e tecnicamente è molto forte. Abbiamo sempre detto che la priorità era quella di avere un pilota esperto in macchina e pensiamo che lui sia l’uomo ideale.” La prova è stata pienamente superata e quindi per (forse) tutta la stagione 2011 farà coppia con il russo Vitaly Petrov.

Soddisfazione ovviamente nelle parole del pilota, nuovamente presente in griglia nonostante l’essere stato scaricato da due scuderia (BMW e Sauber) in appena due anni: “Mi sarebbe piaciuto tornare in Formula 1 in circostanze diverse, ma sono orgoglioso di aver avuto questa opportunità. Tutto è successo così in fretta, ma sono rimasto molto impressionato da quello che ho visto finora. Ho un buon feeling con la vettura, che è abbastanza innovativa, io sono estremamente motivato e non vedo l’ora che la stagione cominci“. Niente da fare quindi per il nostro Vitantonio Liuzzi, che ritorna ad avere come unica scelta il secondo sedile della HRT per continuare la sua carriera nella massima formula. Per fortuna tutto sta ritornando lentamente alla normalità, sperando che gli avvenimenti in pista tornino a divenire i soli protagonisti di una stagione incominciata con un grosso spavento.

Riccardo Cangini