Fiat, Ugl Metalmeccanici: “Soddisfatti dell’incontro per Pomigliano”

“Siamo soddisfatti dall’incontro di oggi e dalla firma del contratto integrativo per Fabbrica Italia Pomigliano”. E’ questo il contenuto della nota congiunta che porta la firma di Luigi Marino, segretario regionale Ugl Metalmeccanici Campania, e Ciro Esposito, segretario provinciale Ugl Metalmeccanici Napoli.

“Il contratto di secondo livello – affermano i sindacati firmatari dell’accordo al termine dell’incontro con i vertici aziendali – prevede un premio di anzianità al 25esimo anno di attività e per i successivi quinquenni maturati, pari a una mensilità, sia per i dipendenti Fiat Group che per quelli ex-Ergom, oltre a premi di competitività e redditività. Entro luglio – aggiungono – ci sarà poi un nuovo incontro per definire il monte ore retribuito dei permessi sindacali, oltre a quello previsto dalla legge. Ci impegneremo, inoltre, affinché, con il coinvolgimento delle istituzioni locali, si individui un sostegno integrativo della cassa integrazione per il periodo di formazione dei lavoratori”.

Il comunicato riferisce anche che l’azienda ha confermato l’investimento complessivo di 700 milioni di euro per lo stabilimento del napoletano e l’intero indotto e il mantenimento dei livelli salariali, con modifiche migliorative come il riconoscimento degli scatti di anzianità maturati in Fiat, sulla base dell’accordo dello scorso 29 dicembre.

La produzione delle Nuova Panda – conclude la nota – inizierà ad ottobre e dovrebbe andare a regime entro 8-13 mesi, mentre è stato confermato che le prime assunzioni cominceranno il 7 marzo”.

Mauro Sedda