Fiorentina-Inter 1-2, Mihajlovic: “Sconfitta immeritata”; Baresi: “Vittoria importante”


FIORENTINA-INTER DICHIARAZIONI.
I campioni del Mondo sbancano Firenze nel recupero della 17a giornata e si riportano sotto, a sole cinque lunghezze dal Milan capolista. E’ Pazzini a siglare la rete decisiva al 57′ in una partita non proprio semplice per i nerazzurri, che giocano male nel primo tempo chiuso sull’1-1 per via delle autoreti di Camporese (6′) e del gol di Pasqual (33′). Nella ripresa, Zanetti e compagni entrano con un altro piglio e, dopo aver creato delle buone occasioni, trovano la zampata vincente con Pazzini che non esulta.

L’allenatore della Fiorentina, Sinisa Mihajlovic, esprime il suo rammarico per la sconfitta subita contro l’Inter: “Oggi non meritavamo di perdere per quanto visto sul campo soprattutto nel primo tempo. Loro hanno fatto nel primo tempo un’unica azione ed un gol, noi siamo stati bravi a pareggiare, poi nella ripresa loro hanno segnato il gol e noi abbiamo perso. I ragazzi hanno fatto il massimo, il pubblico ha apprezzato, abbiamo giocato bene, abbiamo creato occasioni, fa male perdere così, ma teniamoci la buona prestazione cercando di migliorare sempre il nostro gioco, solo con questo possono arrivare i risultati. Ora recuperiamo altri giocatori, anche se si è infortunato Santana e nel secondo tempo Mutu è calato, ma è comprensibile. Anche oggi abbiamo fatto un’ottima prestazione, adesso dobbiamo continuare a giocare bene, solo così possono arrivare i risultati. Anche il pubblico è rimasto contento dopo questo modo di giocare. Il pubblico di Firenze capisce di calcio e vedendo la squadra giocare bene ma perdere è più contento, anche se fa male comunque perdere. Non tutte le domeniche si incontra l’Inter, continuando così potremo toglierci qualche soddisfazione”.

In sala stampa per l’Inter si presenta Beppe Baresi dal momento che Leonardo, sceso a bordo campo con un’insolita tuta, non ha più voce. Il vice di Leo analizza così il match con la Fiorentina: “È una vittoria importante, se la più importante lo vedremo nelle prossime partite ma dovevamo fare tre punti dopo la sconfitta con la Juventus, la squadra ci teneva. Abbiamo incontrato una delle squadre più in forma del campionato ma siamo entrati subito in campo bene, compatti, abbiamo fatto il gol anche se a metà primo tempo abbiamo subito un po’. Ma non dimentichiamo che ci sono gli avversari. Ranocchia? Lui e Cordoba sono un mix di gioventù ed esperienza e hanno dimostrato di poter giocare insieme. Il ragazzo farà tantissima strada. Sneijder? ha fatto una buona gara, si è sacrificato quando c’era da sacrificarsi, ha finito stancamente ma bene. La classifica? Siamo dietro, dobbiamo recuperare e come oggi ogni partita la giochiamo come una finale. Giochiamo partita per partita, cercando di portare a casa la vittoria. La squadra oggi ha risposto bene, ha dimostrato di esserci, noi crediamo nell’Inter, nella forza di questa squadra e nella sua voglia di riprendersi il terreno perduto. Continuiamo a fare la corsa sui noi stessi”.

M. S.