Il Carnevale di Venezia 2011: spettacoli e eventi ispirati alla figura della donna. La Biennale coinvolge i più piccoli

Il Carnevale di Venezia 2001, che si svolgerà nei giorni 19-20 febbraio e dal 26 all’8 marzo, avrà come titolo Da Senso a Sissi. La città delle donne e sarà una manifestazione all’insegna della cultura con occasioni di divertimento, di riscoperta della storia della città e declinata al femminile. La donna ha sempre avuto a Venezia un ruolo importante e il martedì grasso coinciderà proprio con l’8 marzo, Giorno della donna.

L’edizione 2011 prevede appuntamenti all’aperto, nei sestieri e in terraferma, ma anche una rassegna di mostre, concerti, proiezioni cinematografiche che si svolgeranno nei luoghi sedi delle principali istituzioni culturali di Venezia.

Anche in questa edizione sono stati confermati gli eventi tradizionali che comprendono la Festa delle Marie, domenica 27 il volo dell’Angelo la cui identità rimane top secret, il volo dell’asino che vedrà protagonista Sir Olvier Skardy, o il concorso per la maschera più bella. Uno degli aspetti alla base degli eventi sarà l’acqua, l’elemento fondante della città. Sabato 19 febbraio si svolgerà in Piazza San Marco il Gran brindisi alla fontana del vino, il giorno successivo la Festa veneziana sull’acqua e in chiusura del Carnevale 2011 la Piazza ospiterà il concerto delle cantanti Paola Turci e Marina Rei, seguito da La vogada del silenzio: un corteo di barche che nella notte percorrerà il Canal Grande illuminato da dieci mila fiaccole.

Tra gli altri numerosi eventi in programma molto attesi sono il concerto di sabato 26 febbraio di Giuliano Palma and the Bluebeaters che animerà la serata di Piazza San Marco, lo spettacolo itinerante I segreti di Venezia che guiderà, grazie agli attori della Compagnia teatrale Pantakin, i partecipanti attraverso la città raccontando storie tradizionale elaborate da Alberto Toso Fei, e i dinner show a tema Burlesque che si svolgeranno al Casinò di Venezia, Ca’ Vendramin Calergi.

Il Carnevale, inoltre, sarà nel segno della sostenibilità e della qualità per rispondere alle esigenze dei turisti ma anche dei cittadini di Venezia.

La Biennale di Venezia, in occasione della tradizionale ricorrenza, promuove la seconda edizione del Carnevale dei ragazzi intitolata Creiamo il Carnevale!: una serie di iniziative rivolte a studenti e adulti ma sopratutto a bambini e ragazzi che si svolgerà al Padiglione Centrale ai Giardini (“Il Giardino dei Paesi volanti“).
Le attività in programma (workshop, atelier, tour guidati, laboratori di danza, teatro e musica, proiezioni di opere video) vedranno i partecipanti impegnarsi direttamente in modo creativo grazie alla guida di 20 operatori didattici della Biennale e 100 studenti del Liceo Artistico di Venezia.
Gli spazi dei Giardini saranno allestiti con ambientazioni fantastiche e daranno vita a un Bosco incantato, un Deserto colorato, la Prateria dei suoni, la Città delle visioni e gli Abissi fluorescenti. Alcune aree speciali saranno adibite a workshop e alle iniziative e incontri dei Paesi (Austria, Gran Bretagna, Olanda, Polonia), delle istituzioni veneziane (Conservatorio “Benedetto Marcello” di Venezia, Shylock-Centro Universitario Teatrale di Venezia, il Corso di Scenografia dell’Accademia di Belle Arti di Venezia, UNICEF) e di alcune istituzioni europee con i loro responsabili Educational. L’area centrale del Padiglione sarà poi trasformata in Piazza degli Incontri: un palco dove si svolgeranno delle rappresentazioni e si esibiranno i ballerini dell’Arsenale della Danza.

Per la sezione internazionale l’Austria allestirà Ars Electronica di Linz – Create Your World (una serie di installazioni interattive dedicate alle metamorfosi e relazioni tra arte, tecnologia e società ed attività per ragazzi aperta tutti i giorni) e La nuvola gigante ideata dall’Università delle Arti Applicate di Vienna (il 5 e 6 marzo nel Viale Centrale dei Giardini della Biennale). La Gran Bretagna è l’ideatrice di The Big Draw (workshop di disegno condotti da operatori dell’Associazione The Campaign for Drawing per creare una installazione di paesi volanti) che si svolgerà al Padiglione Centrale dal 5 all’8 marzo. L’Olanda darà spazio al Padiglione dei Colori: un progetto curato dal festival nazionale dei Paesi Bassi per il teatro dei ragazzi e dal Teatro Pubblico Pugliese. La Polonia infine ha ideato Dziecinada – Il design polacco per bambini: una mostra interattiva di progetti e oggetti realizzati da giovani designer, illustratori e autori polacchi pensati per i più piccoli, con letture e video.

Le famiglie e il pubblico potranno partecipare anche all’Atelier artistico mascherato, interattivo e musicato che prevede la realizzazione di maschere, alla Caccia al Tesoro, a Incroci: musiche e storie da inventare, ascoltare, guardare, danzare (laboratori realizzati in collaborazione con il Conservatorio “Benedetto Marcello” di Venezia), e a Tour per tutti!. la visita guidata agli spazi allestiti ai Giardini.
Ci sarà spazio anche per la solidarietà grazie all’esposizione e al laboratorio Mini Green Pigotte gestito ed organizzato dall’Unicef.

Beatrice Pagan