“Criminal Minds” anticipazioni delle trame

Per la serie rewind di RaiDue, alle 21.05  venerdì 18 febbraio andrà in onda, il triplice appuntamento con Criminal Minds. Ecco le trame del 22esimo, 23esimo e 24esimo episodio della quarta stagione:

Aiutatemi Un assassino invia alla squadra del BAU una videocassetta con la registrazione che mostra,  uno dei suoi efferati delitti. Dopo l’iniziale sgomento ed in seguito a un’analisi, più approfondita visione del filmato, i profilers scoprono anche un messaggio dal killer, con un scritto “aiutatemi”: l’assassino, in realtà  sta chiedendo una mano. Forse vuole che qualcuno gli impedisca di spargere altro sangue?  Le indagini,  ben presto,  rivelano il motivo che ha spinto l’omicida a chiedere aiuto: l’uomo infatti ha sviluppato un legame affettivo con il figlio non vedente di una delle sue vittime.

Il killer della strada Gli uomini del BAU si recano in  Oregon  per  far chiarezza su alcuni incidenti stradali mortali provocati dalla stessa auto. Il  killer prenda di mira giovani donne e uomini uccidendo loro  investendoli con la propria macchina. Sembra che il killer sia in cerca di vendetta su persone accomunate da un certo tipo di macchina: delle auto sportive rosse. La squadra di David e Derek scopre che lo stesso killer, sia stato coinvolto in un terribile incidente sempre sulla famigerata “Suicide 6”,  strada che registra un numero impressionante di incidenti mortali e un incidente  ha ucciso sua moglie lasciando l’uomo paralizzato alle gambe.  Il killer  cerca la ‘sua vendetta’ su colui (o colei) che era alla guida di una sportiva rossa il  giorno in cui è morta l’amatissima consorte. Così il killer deve essere fermato prima che colpisca ancora.

Arma biologica Uno psicopatico usa delle tossine per uccidere le sue vittime, si sospetta che la sostanza, che viene liberata in città, possa essere antrace.  La squadra di profilers collabora fianco a fianco con i membri del Centro Controllo Malattie e gli agenti del Dipartimento di Sicurezza Nazionale. Nel corso delle indagini si scopre  l’ubicazione del laboratorio dell’attentatore. Ma durante le indagini e i sopralluoghi, un membro della squadra,  Reid inavvertitamente viene a contatto entrando  in una stanza piena di spore: il profiler si ritrova in quarantena e, pur sapendo che la sua vita è appesa ad un filo,  in attesa di scoprire la propria sorte, aiuterà la squadra dal laboratorio del sospetto individuando, grazie ad alcuni indizi, il prossimo obiettivo dell’untore.

Maria Luisa L. Fortuna