Sanremo 2011: la diretta della terza serata, i Giovani in gara, in finale Roberto Amadè e Micaela Foti

SANREMO 2011, LA DIRETTA DELLA TERZA SERATA. Dopo lo straordinario Benigni che in pochi minuti, attraverso l’Inno di Mameli, ha ripercorso la storia dell’Italia, si continua ad omaggiare la nostra patria con le canzoni storiche dei big. Ne mancano ancora due e si esibiscono i La Crus con Parlami d’Amore Mariù, e Tricarico che canta L’Italiano, con la partecipazione a sorpresa di Toto Cutugno e un coro multietnico.

Momento non comico di Luca & Paolo che leggono Gramsci.

Si dà inizio alla gara dei Giovani e la prima a cantare è la giovanissima cantante calabrese Micaela Foti, enfant prodige di Ti lascio una canzone che, a dispetto di Gianni Morandi che dimentica di presentarla, canta Fuoco e Cenere.

Il secondo Giovane in gara è Roberto Amadè che canta Come pioggia. Seguono i BTwins con Mi rubi l’amore. Ma i due fratelli gemelli di vent’anni di San Benedetto Del Tronto non fanno di certo bella figura…

L’ultimo dei Giovani in gara è Marco Menichini con il brano Tra tegole e cielo.

Frattanto ci chiediamo che fine abbia fatto Belen che sul palco non si vede da un bel po’.

Ma finalmente eccola in un balletto che è un omaggio al cinema italiano con la bellissima coreografia di Franco Miseria.

Il riconoscimento per la migliore esibizione tra quelle dedicate ai 150 anni dell’Unità d’Italia va ad Al Bano.

Gianni Morandi sembra quasi stremato e stanco ma continua con il verdetto sui Giovani: ad essere eliminati sono giustamente i BTwin e Marco Menichini. Ammessi alla finale di domani Roberto Amadè e Micaela Foti, quest’ultima non presente sul palco perché minorenne.

Caterina Cariello