Senato: l’Svp “molla” Casini

Qualcosa si muove in Parlamento. Dopo i cambiamenti registrati all’interno di Fli, con la fuoriuscita di due senatori, anche l‘Svp di Helga Thaler si prepara a ufficializzare la scissione dai centristi di Pier Ferdinando Casini. La senatrice ha infatti annunciato ieri la nascita di un nuovo gruppo che si chiamerà “Per le autonomie” sganciato appunto dall’Udc. Una decisione maturata in tempi strettissimi e – si vocifera – in completa “solitudine” da parte della Thaler.

“La prima cosa che voglio mettere subito in chiaro – ha esordito la senatrice del partito popolare sudtirolese – è che noi non saremo l’equivalente del gruppo dei ‘Responsabili’ che si è creato a Montecitorio, come pensa qualcuno. Niente affatto”.

“Noi vogliamo restare dove siamo – ha continuato la Thaler – e cioè in difesa delle autonomie senza schierarci né con la maggioranza, né con il terzo polo, né con la destra, né con la sinistra. La nascità del nuovo organismo parlamentare dovrà essere considerata come una scissione dal gruppo unitario che avevamo insieme all’Udc. Ma l’idea – ha aggiunto – è quella di prendere posizione provvedimento per provvedimento”.

“A seconda che le varie norme – ha precisato la senatrice – corrispondano o meno a quelli che sono i nostri convincimenti di autonomia e indipendenza. Sono interessati a questo progetto alcuni senatori che erano nella nostra componente sin dall’inizio, come Giulio AndreottiManfred PinzgerAntonio Fosson. Poi – ha aggiunto Helga Thaler – sembrano guardare con attenzione alla nostra iniziativa Adriana Poli BortoneMaria Giuseppina CastiglionePiergiorgio Massidda”.

E a chi le ha domandato spiegazioni sul “divorzio” con i centristi: “Il ‘matrimonio’ con l’Udc volge al termine – ha spiegato la senatrice – anche perché l’accordo prevedeva che la presidenza del gruppo fosse a rotazione, cosa che invece – ha sottolineato la sudtirolese – non è avvenuta”.

Maria Saporito