Bindi a Vendola: non mi lascio strumentalizzare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:31

L’antefatto: il governatore della Puglia, Nichi Vendola, ha nei giorni scorsi caldeggiato la candidatura di Rosy Bindi alla guida della coalizione di centrosinistra per andare oltre il berlusconismo. Una proposta che ha incontrato il favore di molti esponenti dell’opposizione – e anche dell’ex presidente del Consiglio, Romano Prodi – ma che ha anche suscitato la ferma reazione della diretta interessata.

La presidente del Pd, intervenuta ieri a Roma alla Conferenza nazionale delle donne democratiche, ha infatti rimarcato la necessità di riferirsi senza esitazioni allo statuto del partito, che  riconosce nel segretario del Pd l’unico candidato premier possibile: “Questa è una regola che sta scritta nel nostro statuto – ha spiegato la Bindi – e io la condivido molto e vorrei che lo facessero tutti”.

“Mi sono permessa di ricordarlo anche in altre occasioni – ha continuato la democratica – ad esempio quando impazzava la discussione sul totoprimarie, o sul ‘papa straniero’. Bersani – ha scandito la dirigente del Pd – è una persona che ha tutte le qualità per guidare il Paese oltre Berlusconi”.

Quindi la replica diretta al leader di Sel: “Sono onorata di ricevere l’apprezzamento e la stima di così tante persone, ma a Nichi Vendola – ha spiegato – dico che sono una persona sempre disponibile nella vita ma mai a disposizione. Bisogna evitare di strumentalizzare le persone, soprattutto le donne, e soprattutto una donna la quale – ha precisato la presidente del Pd – non vorrebbe più ripetere che non si lascia strumentalizzare”.

“Ho apprezzato – ha proseguito Rosy Bindi –  il passo indietro fatto da Vendola (cioè l’aver apparentemente rinunciato alla sua autocandidatura a premier, ndr)  ma questo non significa che sia autorizzato a far fare passi avanti impropri ad altri“. E al sindaco di Firenze, Matteo Renzi, che nel coro di “benedizioni” piovute sulla Bindi, ha invece espresso giudizio negativo: “Spero di averlo tranquillizzato – ha scherzato la democratica – Ormai lo sappiamo tutti, lui dirà sì solo a se stesso, ma dovrà fare i conti anche con i nostri no”.

Maria Saporito

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!