L’arte contemporanea norvegese in mostra in Italia

Mostre, conferenze, vernissage, il mondo del design, dell’architettura e dell’arte contemporanea norvegese si dà appuntamento a Milano, Venezia e Roma con una serie di eventi all’insegna della creatività. Da quest’anno, infatti, alla Biennale di Venezia lo spazio espositivo dei paesi nordici non sarà più un mix di artisti selezionati tra Svezia, Finlandia e Norvegia ma ogni nazione avrà a disposizione a turno il padiglione, con la possibilità, per i due paesi che non esporranno, di sviluppare dei progetti in altri luoghi della città. La Norvegia, che non potrà esibire i suoi artisti fino al 2015, sarà presente alla 54°Esposizione Internazionale d’Arte di Venezia con “The State of Things”, una serie di conferenze tenute, all’interno di varie istituzioni accademiche e culturali della laguna, da personaggi di fama internazionale come i professori emeriti Jacques Rancie’re e Leo Bersani.

Per quanto riguarda Roma, la capitale ospiterà le opere di due giovani promesse: la pittrice Janne M. Greibeslans, protagonista, dal 22 febbraio prossimo, di una personale nel prestigioso spazio della Camera dei Deputati, all’interno del Complesso di Vicolo Valdina, e il trentenne Are Blytt che presenterà il suo lavoro di sculture e installazioni multimediali al Circolo Scandinavo, nel cuore di Trastevere.

Nel mese di giugno, alla Cava Querciola di Carrara, un gruppo di sette scultori norvegesi e svedesi, con la passione per la pietra, terrà un simposio e una mostra di scultura. Una selezione delle loro opere sarà, poi, esposta a ottobre all’Istituto Svedese di Studi classici di Villa Borghese, a Roma.

L’arte digitale norvegese sarà invece protagonista al festival Dancity di Foligno mentre l’architettura e il design saranno in mostra al Salone Internazionale del Mobile di Milano con un padiglione che ospiterà Øyvind Wyller, Christoffer Angell, Simen Aarseth.

Valentina De Simone