Ruby Rubacuori: censurata da Youtube la pubblicità del libro di Marra

Contestata e pure censurata. A Ruby Rubacuori ultimamente non va bene niente: pare, infatti, che Youtube abbia censurato il video in cui la ragazza che ha frequentato Villa Certosa sponsorizzava i libri scritti da Alfonso Luigi Marra.

Prima di lei, altri personaggi dello spettacolo erano comparsi nelle pubblicità di Alfonso Luigi Marra: Lele Mora, Manuela Arcuri, per fare due nomi. Per l’ ultimo video, Marra ha preferito Ruby: ebbene, alla ragazza marocchina viene strappato il vestito e, in mutande e reggiseno,  la Rubacuori parla delle fatiche letterarie dello scrittore “Il labirinto femminile” e “La storia di Giovanni e Margherita”. Sotto al video, si può leggere la didascalia: “Ruby attacca il ‘Regime”. Per quale motivo il video di Marra è stato censurato da Youtube?

Lo scrittore, intanto, proclama battaglia. Il motivo del duello tra l’avvocato e Youtube è molto probabilmente da imputare al signoraggio bancario: “Un abuso dovuto al fatto che il tema di fondo dei video di Ruby è il signoraggio bancario primario e secondario, di cui, nel video in italiano, le faccio dire che è la radice del male“.

Giunge lapidaria la risposta da parte di un portavoce di Youtube: “Per policy non commentiamo singoli casi. Comunque una linea d’azione che viene messa in atto regolarmente e che può portare alla rimozione di singoli video e, successivamente, anche a chiusura di account YouTube, come in questo caso”.

Insomma, a Ruby non va bene nulla, ultimamente. La tempesta mediatica su di lei non si è ancora placata e questo è l’ ennesimo episodio che la vede protagonista in difficoltà.

A. L.