Serie A, Inter-Cagliari 1-0: decide un gol di Ranocchia nei primi minuti


INTER-CAGLIARI 1-0.
Vittoria sofferta ma importante in chiave scudetto per gli uomini di Leonardo che hanno la meglio su un buon Cagliari, mai domo. L’unica rete del match la mette a segno al 7′ del primo tempo Ranocchia, che ha la fortuna di trovarsi sulla traiettoria di un tiro di Kharja indirizzato verso la porta. Il gol è però viziato da una posizione di fuorigioco dello stesso Ranocchia. Dopo il vantaggio, le occasioni fioccano sia da una parte che dall’altra. La ripresa è decisamente più brutta con i nerazzurri che si difendono e basta, il Cagliari attacca a testa bassa ma non sfrutta le chance che ha per pareggiare. L’Inter ringrazia e si porta momentaneamente al secondo posto a -2 dal Milan.

PRIMO TEMPO – Padroni di casa molto offensivi con il tridente Eto’o-Pazzini-Pandev con il macedone lanciato dunque dal primo minuto. Restano in panchina Cambiasso e Stankovic. Donadoni invece conferma le intenzioni della vigilia e schiera in avanti Cossu alle spalle di Nenè e Acquafresca.
Si parte subito forte: al 2′ bel sinistro di Pandev dal limite, Agazzi si rifugia in angolo. Al 4′ occasione per il Cagliari: bell’inserimento di Lazzari, tiro respinto da Julio Cesar. Sul corner successivo, ancora impegnato il portiere brasiliano che respinge in angolo un colpo di testa. Un minuto dopo, subito dall’altra parte: ancora Pandev impegna Agazzi con un’altra conclusione mancina.
Al 7′ arriva il vantaggio dell’Inter: Agazzi respinge di piede una conclusione ravvicinata di Kharja, il marocchino conclude nuovamente verso la porta e sulla traiettoria si trova Ranocchia che devia in porta, il difensore è però in fuorigioco. L’arbitro convalida comunque il gol tra le proteste dei cagliaritani.
I rossoblù reagiscono subito e un minuto più tardi è Biondini con un bel tiro dalla lunga distanza a chiamare a un altro intervento Julio Cesar. Al 17′ prima occasione del match per Pazzini: cross da destra di Maicon, il Pazzo gira bene di testa ma manda alto. Al 21′ cross basso di Maicon per Eto’o che controlla bene in area e calcia rasoterra: Agazzi para sicuro.
L’Inter continua a tenere il pallino del gioco anche se con ritmi più bassi rispetto all’inizio. Il Cagliari, invece, è in difficoltà e fa fatica a creare qualcosa anche perchè i difensori nerazzurri (Ranocchia in primis) sono attenti nelle chiusure. Gli uomini di Leonardo al 43′ tornano a essere pericolosi con un destro dal limite di Eto’o parato senza problemi da Agazzi. Un minuto dopo, Ranocchia prima e Nagatomo poi liberano una situazione molto insidiosa nella propria area con Acquafresca e Lazzari pronti a colpire.

SECONDO TEMPO – Si riparte con gli stessi 22. Cagliari subito in avanti: Lazzari al 1′ prova un sinistro di controbalzo dalla distanza che sorvola la traversa. Al 16′ va di testa Ranocchia su un calcio d’angolo: alto. Leonardo intanto fa rifiatare Eto’o e inserisce Stankovic al suo posto. Al 21′ un errore di Thiago Motta favorisce Nenè: il suo tiro da fuori è bloccato da Julio Cesar. Al 25′ buona occasione per il Cagliari con Conti che conclude dal limite: il tiro è deviato da un difensore dell’Inter e termina di poco a lato. Sardi ancora pericolosi alla mezz’ora: ci provano Canini e Conti, spazza in mischia Cordoba, ma appostato fuori area c’è Lazzari che prova un gran sinistro che esce di pochissimo con Julio Cesar che forse la tocca. L’Inter si limita a difendere e lo fa anche bene, visto che gli ospiti non portano altri pericoli dalle parti del portierone brasiliano fino al termine dell’incontro. Nei cinque minuti di recupero concessi dall’arbitro, Maicon si fa ammonire per perdita di tempo e salterà così la prossima sfida di campionato.

IL TABELLINO

INTER-CAGLIARI 1-0

MARCATORE: 7′ Ranocchia

INTER (4-2-3-1): Julio Cesar, Maicon, Ranocchia, Cordoba, Nagatomo; Zanetti, Thiago Motta (72′ Cambiasso); Eto’o (61′ Stankovic), Kharja (78′ Mariga), Pandev; Pazzini.
A disposizione: Castellazzi, Obi, Materazzi, Coutinho.
Allenatore: Leonardo

CAGLIARI (4-3-1-2): Agazzi, Pisano, Canini, Astori, Agostini; Biondini, Conti, Lazzari; Cossu (70′ Nainggolan); Nenè, Acquafresca (64′ Ragatzu).
A disposizione: Pelizzoli, Ariaudo, Laner, Missiroli, Perico
Allenatore: Donadoni

ARBITRO: Celi di Campobasso

AMMONITI: Cossu (C), Mariga (I), Maicon (I)

ESPULSI: nessuno

Miro Santoro