Tunisia: Ben Ali è morto?

L’ex presidente tunisino Zine al-Abidine Ben Ali è morto, secondo quanto è stato riferito da fonti francesi citate dall’emittente France 2.

Il decesso dell’ex leader tunisino, il cui potere è terminato solo il 14 gennaio scorso dopo 23 lunghi anni di dominio, sarebbe avvenuto – sempre secondo France 2 – dopo due giorni di coma.

La notizia, che sta rimbalzando su tutti i media arabi, dall’egiziano al-Wafd al libanese al-Safir, dal giornale del Golfo al-Khaleej al sito arabo-israeliano Arab-48, non trova però conferma nelle fonti di Tunisi interpellate da Aki – Adnkronos International.

Proprio due giorni fa avevamo dato notizia delle “gravi condizioni” di Ben Ali, in coma in un ospedale della capitale saudita Gedda. A rivelarlo era una fonte vicina alla famiglia. “E’ entrato in coma da due giorni – riferiva la fonte alla France Presse – E’ in ospedale a Gedda. Ha avuto un attacco vascolare cerebrale, è in gravi condizioni”. Ben Ali sarebbe stato colpito da un ictus il mese scorso, in seguito alla sua fuga da Tunisi il 14 gennaio. A diffondere la notizia il blog del giornalista francese Nicolas Beau, secondo il quale l’ex presidente tunisino sarebbe stato ricoverato “sotto falso nome per motivi di sicurezza”.

Ma sebbene la notizia sia stata riferita dal sito web tunisino ‘Wediaz’ e rilanciata dal portale d’informazione ‘Setif’, non ci sono mai state conferme da parte di fonti ufficiali o di organi di stampa. Secondo ‘Setif’, l’ex presidente, fuggito a Gedda dopo la rivolta popolare che l’ha costretto a lasciare il paese, dopo l’ictus è stato ricoverato presso l’ospedale ‘Re Faysal’ di Riad.

Raffaele Emiliano