Firenze, 120 anni per l’ospedale pediatrico Mayer

Ha compiuto ieri, sabato 19 febbraio, i suoi 120 anni di fondazione. Parliamo di uno dei primi ospedali pediatrici italiani, il Mayer di Firenze, che venne fondato appunto nel lontano 1891 da Giovanni Mayer per accogliere i bambini poveri e convalescenti.

Per festeggiare al meglio questo storico traguardo, l’ospedale ha aperto ieri le porte a tutti, tra cui diverse autorità e volti noti del mondo dello spettacolo. Oltre al testimonial ufficiale Carlo Conti e giocatori e dirigenti della Fiorentina, erano presenti anche il sindaco Matteo Renzi, il rettore dell’Università di Firenze Alberto Tesi, il Direttore Generale del Meyer – nonchè Presidente della Fondazione – Tommaso Langiano, l’arcivescovo di Firenze monsignor Giuseppe Betori e diversi altri rappresentanti istituzionali.

Il titolo scelto per festeggiare il compleanno storico della struttura è stato: “Il Meyer per amico”,  sottolineando e rafforzando quel legame speciale che da sempre il Meyer ha con i bambini e con le famiglie.

Per un’intera giornata, le occasioni di  svago e divertimento sono state intervallate da momenti di conoscenza e beneficenza. Spettacoli, musica, danze, laboratori creativi, animazioni, giochi, regali, sorprese e merende sono stati inseriti all’interno della più ampia cornice dell’educazione sanitaria, rivolta tanto ai piccini quanto agli adulti. Non sono mancati, inoltre, momenti di informazione circa progetti di accoglienza, attività sanitarie di alta specialità,  conquiste della ricerca scientifica, missioni della cooperazione internazionale e dotazioni tecnologiche di cui dispone la struttura, allo scopo di raccogliere fondi e rendere più familiare e “amico” l’ospedale.

Adriana Ruggeri