Serie A, Parma-Cesena 2-2: Palladino chiude, pari inutile

PARMA-CESENA 2-2.

Pareggio tra Parma e Cesena: un punto a testa che non serve a nessuno. Non cambia infatti la situazione in classifica. I crociati sono a quattro punti dalla zona retrocessione, mentre i bianconeri mantengono il penultimo posto. Un pareggio che va stretto al Cesena, che va due volte in vantaggio e poi si fa riprendere allo scadere della ripresa. Antonioli è una saracinesca, salva la porta bianconera almeno in quattro occasioni. Amauri mai decisivo, Crespo e Palladino salvano la panchina di un coraggioso Marino.

PRIMO TEMPO – Inizio aggressivo per il Parma che già al 2’ per poco non trova il vantaggio con Candreva su cross di Modesto. Gialloblù ancora pericolosi al 12’: splendida punizione di Giovinco, ma Antonioli si allunga e salva un gol già fatto. Il Cesena esce al 16’: contropiede di Rosina fermato dalla difesa crociata.

Un minuto più tardi ancora un’ottima chance per gli uomini di Marino: un gran tiro di sinistro di Modesto non trova la porta per poco. Il Parma sembra incontenibile, Candreva e Giovinco fanno impazzire la retroguardia bianconera, ma non riescono a segnare.

Al 31’ Cesena in vantaggio: 0-1. Tiro forte ma centrale dalla distanza di Rosina e clamoroso errore di Mirante che si fa sorprendere da un rimbalzo. Il Parma prova a reagire, ma Antonioli è una saracinesca: una coraggiosa uscita su Paci evita il pareggio. Il primo tempo si chiude con i bianconeri, troppe occasioni sprecate per i crociati.

SECONDO TEMPO – Marino inserisce Crespo al posto di Dzemaili. Anche nella ripresa è il Parma a fare la partita. Primi dieci minuti di marca gialloblù: possesso palla e tiri in porta, ma senza esito. Al 56’ ancora una parata superlativa di Antionioli: stacco perfetto di Amauri, il portiere respinge con il piede. E l’estremo difensore bianconero si ripete due minuti dopo su Valiani. Cesena vicino al rappoddio al 63’: errore di Lucarelli, Caserta si inserisce in area, ma Mirante stavolta è bravo ad opporsi.

Pareggio del Parma al 64’: Felipe trattiene Amauri in area e Tagliavento assegna giustamente il rigore. Dal dischetto Crespo spiazza Antonioli e fa 1-1. Immediata la reazione del Cesena. Al 69’ un colpo di testa di Bogdani sugli sviluppi di un corner va fuori di poco. Ancora Bogdani al 75’ calcia a botta sicura dall’interno dell’area piccola, ma Mirante para. Sul ribaltamento di fronte, un forte tiro di Gobbi trova ancora i guantoni di Antonioli.

Cesena ancora in vantaggio al 79’ con un gol di Sammarco. Morrone perde palla a centrocampo, Ceccarelli serve Sammarco che insacca agilmente. La maggiore pressione bianconera ha portato i suoi frutti. Marino si gioca il tutto per tutto e inserisce Palladino al posto di Paletta. Si difende invece Ficcadenti: Dellafiore al posto di Jimenez.

All’89’ il Parma trova ancora un insperato pareggio: 2-2. Un rimpallo tra Amauri e Lauro favorisce Palladino che al volo di destro trafigge Antonioli. Dopo quattro minuti di recupero, la partita si chiude sul pareggio.

TABELLINO

PARMA-CESENA 2-2

PARMA (3-4-2-1): Mirante; Lucarelli, Paci, Paletta (81’ Palladino); Valiani, Morrone, Dzemaili (45’ Crespo), Modesto (76’ Gobbi); Candreva, Giovinco; Amauri. A disposizione: Pavarini, Zaccardo, Pisano, Galloppa. Allenatore: Marino

CESENA (4-3-3): Antonioli; Ceccarelli, Von Bergen, Felipe, Lauro; Caserta, Colucci, Sammarco; Jimenez (87’ Dellafiore), Bogdani (77’ Budan), Rosina (62’ Giaccherini). A disposizione: Calderoni, Benalouane, Appiah, Malonga. Allenatore: Ficcadenti

ARBITRO: Tagliavento

MARCATORI: 31’ Rosina (C), 65’ rig. Crespo (P), 79’ Sammarco (C), 89’ Palladino (P)

AMMONITI: Paci (P), Colucci (C), Ceccarelli (C), Felipe (C)

Emanuele Ballacci