Bit 2011: la Borsa del Turismo attraverso le immagini

Milano, Ieri si è chiusa l’edizione 2011 della Bit, la Borsa Internazionale del Turismo. Operatori di settore, giornalisti, volti noti e una discreta  affluenza di pubblico hanno come al solito contraddistinto la manifestazione.

Presenti centinaia di stand provenienti da tutto il mondo. In questo l’Italia è stata rappresentata  a livello regionale. E così, sul palco del Friuli Venezia Giulia, terra che, escludendo Gorizia, nel 2010 ha visto nonostante la crisi un incremento dell’affluenza turistica fino al 10% ( Pordenone), hanno fatto la loro comparsa i piloti delle frecce tricolore. Tra i personaggi più popolari, Bruno Pizzul, voce storica dell Rai e leggenda vivente per gli amanti del calcio in tv e la “fatina” Maria Giovanna Elmi (in una foto alle prese con un Husky decisamente affettuoso).

Da Nord a Sud; il pane artistico di Santa Croce di Camerina, paese del Ragusano noto per fare da scenario alla riuscitissima fiction “Il commissario Montalbano”.

Molte anche le imprese che hanno fatto la loro fortuna esportando il  “made in Italy” nel mondo, come  la Dotto Trains che da quasi 50 anni produce e vende trenini turistici. Dall’isola di Kos, in Grecia, alla Svezia, al Giappone fino ad arrivare alle Bermuda, i colorati veicoli di un’azienda tutta italiana, ogni giorno trasportano centinaia di turisti.

Nei padiglioni dedicati al “World”, la promozione turistica ha visto protagonisti moltissimi paesi del continente africano e del politicamente travagliato Nord-Africa. Egitto, Iran,Tunisia, nazioni  attualmente alla ribalta delle cronache internazionali a causa delle sommosse popolari anti-governative, ma che indubbiamente nascondono immense bellezze naturali ed artistiche.

La Bit attraverso le immagini: per accedere cliccare sull’icona gialla Gallery

A.S