Libia: raid aerei sulla folla, 250 morti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:03

Libia, 21 febbraio. Secondo l’emittente medio-orientale Al Jazeera, canale d’informazione diretto con il mondo arabo, aerei libici avrebbero bombardato la folla in rivolta contro il leader Gheddafi. Il gravissimo episodio sarebbe avvenuto  a Tripoli, città dove la protesta è arrivata dopo aver sconfinato da Bengasi e aver conquistato anche Manama.

I morti causati dai raid sarebbero attualmente almeno 250, ma dall’inizio della sommossa popolare supererebbero i 400. Il bombardamento si sarebbe concentrato nelle vie vecchie della città, dove appunto si erano riuniti i dimostranti contro il governo.

Voci però raccontano anche di una defezione di due Mirage gli aerei da guerra francesi in dotazione all’esercito libico, che disobbedendo agli ordini governativi, si sono rifiutati di sparare e sono atterrati sull’isola di Malta chiedendo asilo politico al piccolo stato.

La stessa cosa sarebbe avvenuta anche tra molti soldati di terra, che avrebbero deciso di non colpire la folla, già bersagliata, secondo alcuni testimoni chiamati in causa sempre da Al Jazeera, da mercenari africani, ingaggiati da Gheddafi per soffocare la rivolta.

In serata, la dura e per qualcuno sorprendente presa di posizione del Presidente del Consiglio italiano sulla gravissima situazione in Libia: in un comunicato si legge che “Il presidente Berlusconi e’ allarmato per l’aggravarsi degli scontri e per l’uso inaccettabile della violenza sulla popolazione civile. L’Unione Europea e la Comunità internazionale dovranno compiere ogni sforzo per impedire che la crisi libica degeneri in una guerra civile dalle conseguenze difficilmente prevedibili, e favorire invece una soluzione pacifica che tuteli la sicurezza dei cittadini cosi come l’integrità e stabilità del Paese e dell’intera regione”.

Ancora da Al Jazeera, arriva la notizia che il capo di stato maggiore, El Mahdi El Arabi potrebbe guidare un colpo di stato contro Gheddafi (a prescindere da dove sia ora), allo scopo di ristabilire l’ordine, un’ordine che nemmeno la polizia può mantenere, avendo, secondo alcuni testimoni oculari, lasciato la città da ormai più di 24 ore.

A.S.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!