Basket Nba, trade nella notte: il “Gallo” a Denver, Carmelo Anthony a NY

NBA GALLINARI A DENVER, MELO A NEW YORK – Il mercato, in Nba, è fatto esclusivamente di scambi (a meno che non si è svincolati). Il che comporta terremoti ogni volta che giocatori di buon livello si spostano da una franchigia all’altra.
Qui si spostano due fenomeni: l’uno, Carmelo Anthony, stella di prima grandezza del basket a stelle e strisce, lascia Denver per accasarsi a New York; l’altro, Danilo Gallinari, l’italiano con più chance di diventare un big della Nba, lascia la “Grande Mela” e vira verso i Nuggets.

Non solo questo – Lo scambio non è alla pari: ci sono altri giocatori coinvolti.
Infatti ai Knicks, da Denver, arrivano (oltre a Melo Anthony) anche Chauncey Billups, Shelden Williams, Renaldo Balkman ed Anthony Carter; percorso inverso invece per il “Gallo”, Chandler, Mozgov, Felton. In Colorado, inoltre, arrivano 3 milioni di dollari e le prima scelta per il Draft 2014, più le seconde 2012 e 2013. Tutto offerto da casa Knicks.

Nuova vita – Per Danilo Gallinari un’avventura importante: nella gestione del “dopo-Anthony”, potrebbe ritrovarsi ad essere la prima stella di Denver. Se vuole, può consacrarsi.
Certo, lasciare i Knicks nel momento in cui vogliono scrivere la propria rinascita è dura. Ma l’Nba è questa.

Edoardo Cozza