Lampedusa: sbarcati altri 46 immigrati

Continuano senza sosta gli sbarchi di extracomunitari sulla costa di Lampedusa. Questa mattina attorno alle ore 7 i carabinieri sono riusciti a individuare e a bloccare 43 persone che, dopo aver viaggiato attraverso il mare in tempesta, erano arrivate sulla terraferma. Poco dopo sono stati inoltre trovati altri tre uomini, i quali facevano parte del medesimo gruppo. Tutti gli extracomunitari sono di origine tunisina e sono arrivati tramite un’imbarcazione lunga più di 10 metri. I clandestini sono in buone condizioni di salute.

Le segnalazioni di nuovi sbarchi arrivano ormai a ritmo quotidiano. Nella giornata di ieri sono infatti arrivati altri 197 migranti, sempre tunisini, che sono riusciti a raggiungere Lampedusa utilizzando 4 enormi barche.

Al momento il centro di prima accoglienza di Lampedusa ospita circa 1000 extracomunitari. Nei giorni passati sono infatti scatti diversi trasferimenti, effettuati per via aerea, verso altre strutture d’accoglienza che si trovano in alcune regioni del Sud come Puglia, Calabria e Sicilia.

Solo nella giornata di ieri più di 400 immigrati sono stati trasferiti dall’isola a Bari, Brindisi, Foggia, Isola Capo Rizzuto, Trapani e Caltanissetta.

La situazione non è delle più semplici. Ieri ci sono stati attimi di tensione all’interno del centro di accoglienza di Lampedusa, quando è scoppiata una rissa tra due fazioni contrapposte di tunisini. Gli animi si sono surriscaldati per una questione che riguardava i turni per ottenere il cibo.

Gianluca Bartalucci