Navi iraniane nel canale di Suez. Tensione con Israele

Due navi da guerra iraniane entrano nel canale di Suez. Una notizia destabilizzante per non solo per l’Egitto, ma anche per altri paesi come Israele.

“Nelle prime ore del mattino, due mezzi sono entrati” dice un ufficiale del canale. Dalle prime notizie i nomi delle imbarcazioni Alvand e Kharq. Entrambe con destinazione il Mediterraneo. Da Tehran, fanno sapere che si tratta di un percorso a scopo di esercitazione militare. Già da molti mesi, era nota la volontà di una missione iraniana di durata di un anno, proprio nel mar Mediterraneo. Sempre secondo fonti iraniane, il governo attuale egiziano avrebbe dato parere favorevole a ciò.
Alvand e Kharq sono le prime navi ad attraversare il canale di Suez dal 1979, anno della Rivoluzione iraniana e dell’accordo di pace fra Egitto ed Israele. Da Gerusalemme arrivano parole di disapprovazione per la vicenda di oggi. “L’Iran vuole esportare il suo potere in Egitto, già dilaniato dalla sua situazione politica” dice il primo ministro Binyamin Netanyahu. Fra i due stati, i rapporti sono tesi, accentuati dopo l’elezione di Ahmadinejad. “La comunità internazionale sembra non prendere posizione sulle provocazioni dell’Iran”, aveva detto la scorsa settimana il Ministro degli esteri Avigdor Lieberman. “Le istituzioni mondiali, devono prendere atto che Israele non può ignorare per sempre queste azioni”.

Intanto si apprende che la prima destinazione delle due navi è Damasco.

Matteo Melani