Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica

Calderoli: federalismo fatto per unire

CONDIVIDI

“Che sia chiaro a tutti: il federalismo è fatto per unire e non per dividere il Paese”. A sostenerlo è stato questa mattina il ministro per la Semplificazione, Roberto Calderoli, intervenuto al Senato sul decreto legislativo in materia di fisco municipale.

“E’ una riforma di sistema – ha spiegato il leghista – destinata a durare negli anni e per questo il governo ha cercato il coinvolgimento di tutte le forze politiche e dei Comuni, tanto che – ha precisato – 50 commi su 70 sono stati costruiti insieme alle forze parlamentari e sono condivisi dall’Anci”.

Ma adesso – è stato il ragionamento del ministro – è arrivato il momento di passare alle azioni: “I Comuni attendono risposte – ha continuato Calderoli –  devono avere certezze dei tempi e delle risorse anche per chiudere i bilanci del 2010, e dunque – ha aggiunto l’esponente del Carroccio – ulteriori proroghe, seppure tecnicamente possibili, devono essere evitate o limitate”.

E per rendere più convincente la sua “difesa d’ufficio”, il ministro ha evidenziato gli effetti positivi del provvedimento: “E’ infondata l’affermazione secondo cui il federalismo fiscale provocherà un aumento delle tasse locali – ha tuonato – anzi le riduce. Il federalismo fiscale rappresenta un passaggio epocale dalla finanza derivata a quella autonoma ed è un tassello fondamentale per raddrizzare l’albero storto della finanza locale”.

“Dopo che questa operazione sarà stata completata – ha concluso Calderoli –  si passerà anche ad affrontare l’albero storto a livello centrale“. Una promessa percepita quasi come una minaccia da una parte dell’emiciclo di palazzo Madama.

Maria Saporito

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram