Il cellulare modifica attività cerebrale, ma non è chiaro se contribuisca al cancro

Quanti di voi si sono chiesti se lasciare il telefonino acceso accanto al letto, nel momento in cui si va a dormire, potesse procurare dei danni alla salute?

L’idea, secondo cui un uso eccessivo dei cellulari possa portare a gravi malattie come il tumore al cervello, è nota da anni anche se non esistono ancora delle ricerche certe che dimostrino la correlazione tra frequenza di utilizzo e incidenza di quel particolare tipo di cancro.

In questi giorni, però, è stato pubblicato un nuovo studio fatto dagli studiosi del National Institutes of Health circa l’influenza che le onde elettromagnetiche prodotte dai telefonini hanno sul cervello umano.

Secondo la ricerca, basterebbe una telefonata di cinquanta minuti per osservare delle modifiche nell’attività delle cellule cerebrali che si trovano nella regione del cervello più vicina all’antenna del prodotto tecnologico.

I ricercatori, però, hanno tenuto a ribadire che questi risultati non aggiungono informazioni sulla potenziale pericolosità dell’uso intenso dei cellulari, infatti i cambiamenti nell’attività cerebrale non dimostrano nulla a tal proposito.

La dottoressa Nora Volkow dell’Nih, il cui studio è stato pubblicato sul Journal of the American Medical Association, ha dichiarato: «Ciò che abbiamo dimostrato è un aumento nel metabolismo del glucosio (segnale dell’attività cerebrale) nel cervello delle persone che sono state esposte a un cellulare, nella zona più vicina all’antenna».

La scienziata ha poi proseguito dicendo che «questo studio non indica in nessun modo la pericolosità dell’utilizzo. Ciò che fa lo studio è dimostrare che il cervello umano è sensibile alla radiazione elettromagnetica dei cellulari».

Gli esperti che si sono occupati del caso, però, non hanno negato di essere rimasti sorpresi nel vedere come anche una flebile radiazione elettromagnetica come quella prodotta dai telefonini possa comunque influenzare l’attività del cervello.

Nell’attesa che giungano ulteriori conferme o smentite, il consiglio è quello di non abusare del telefonino e se possibile preferire la conversazione faccia a faccia. Quella, fa bene sempre e comunque.

S. O.