Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Gemelline: mamma Irina parteciperà a una marcia organizzata a St Sulpice

CONDIVIDI

Una marcia per non dimenticarle, un modo per riaffermare il desiderio e la speranza di poterle riabbracciare presto.

Questo l’obiettivo della marcia che si terrà a momenti a St. Sulpice, villaggio nei pressi di Losanna e luogo in cui vivevano Alessia e Livia, le gemelline di sei anni scomparse a fine gennaio mentre si trovavano in compagnia del loro padre, Matthias Schepp, poi suicidatosi a Cerignola, in provincia di Foggia, esattamente venti giorni fa.

L’iniziativa, organizzata in breve tempo, è stata resa nota dalla famiglia di Irina Lucidi, la madre delle bimbe, tramite il gruppo “Missing Alessia & Livia” creato sul social network Facebook e gestito dal fratello della donna, Valerio.

Il messaggio pubblicato, in lingua inglese, sulla bacheca virtuale recita: «Mercoledì 23 febbraio, alle ore 15, è organizzata una marcia per Alessia e Livia che si terrà a St. Sulpice, punto di incontro sulla spiaggia di Pierrettes. Per chi vorrà e potrà venire con i propri figli, Irina sarà lì».

Nel frattempo, continuano le indagini degli investigatori che cercano di risalire al percorso compiuto da Matthias Schepp a partire da quell’ultimo fine settimana di gennaio in cui, dopo aver preso d’accordo con la ex moglie le proprie figlie, ha fatto in un primo tempo perdere le proprie tracce e poi compiuto l’estremo gesto nel sud Italia.

Che fine abbiano fatto le bambine non è dato ancora saperlo: lui ha dichiarato, nelle lettere inviate alla moglie, di averle uccise, ma tanti sono gli elementi che fanno ipotizzare che le gemelline possano essere ancora in vita.

In questi ultimi giorni, diverse persone hanno contattato le forze dell’ordine per raccontare di aver visto Alessia e Livia nella propria città: le zone in cui le piccole sarebbero state avvistate vanno dalla Corsica alla Puglia, dalla Liguria fino alla Sardegna. Nelle ultime ore si è diffusa la voce dell’esistenza di una donna che ha visto le bambine addirittura a Tenerife, nelle isole Canarie, in compagnia di una signora bruna che somiglierebbe a Katia Iritano, la ventisettenne svizzera sparita anche lei da un villaggio vicino a quelle dove abitavano le figlie di Irina.

S. O.