Windows 7:pronto il service pack

Febbraio 2011. Non solo per Windows 7!  In effetti il nuovo Service Pack di Microsoft per il suo sistema operativo di punta per i client, è anche pronto per patchare Windows Server 2008 R2. Il pacchetto software ha un peso di occupazione di memoria non indifferente: per il sistema client W7 la sua grandezza sarebbe di 750MB per il sistema operativo installato a 32bit, mentre per il sistema di punta a 64bit si passerebbe ai 1050MB che detto in altro modo è un Giga. Per essere il primo pacchetto di Hotfix non sembra che abbiano risparmiato qualcosa del sistema operativo.

In effetti questo Service pack dovrebbe per Seven fissare tutti i bachi trovati, avrebbe principalmente due funzioni,innanzitutto la funzione di hotfix e in secondo di rendere più stabile la macchina.

Il sistema, per 2008 Server invece avrebbe anche la funzione di dare gli strumenti al sistema operativo di sfruttare maggiormente l’hardware che lo ospita, gestendo meglio le richieste alla GPU, contribuendo a portare l’accelerazione Direct3D e OpenGL. Sempre per WS2008 R2 ci sarebbe la nuova funzionalità per la gestione della memoria “Dynamic Memory”.

Un’altra funzionalità toccata per entrambi i sistemi sarebbe quella di Remote Desktop che aprirebbe le funzionalità di Remote FX. Un miglioramento è portato anche alla gestione dell’eventuale porta HDMI per connettere i dispositivi multimediali e aggiunge alcune migliorie alla stampa con XPS Viewer

Per scaricare il pacchetto bisogna connettersi in rete e lanciare la funzionalità di “windows update”.

In effetti la domanda che sorge sempre spontanea è la stessa, perchè tutti i sistemi di Microsoft hanno bisogno di pesanti aggiornamenti o Service Pack mentre altri sistemi quali quelli di Apple e Unix like vivono praticamente di vita propria e si aggiornano pochissimo? A parte l’essere bersagliati dagli hacker i sistemi Microsoft dovrebbero forse dare un taglio al passato e cambiare radicalmente struttura, così come promesso per il futuro Windows 8.

I.T.