Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Mangiare cani e gatti fa bene. Il web in rivolta

CONDIVIDI

“I gatti sono molto più buoni di tanti altri animali”. E con la ricetta del gatto in umido, Beppe Bigazzi nel febbraio del 2010, durante il programma di rai1 “La Prova del Cuoco” è stato sospeso dalla televisione. Parole fraintese, come ha spiegato Bigazzi in seguito per difendersi dai tanti attacchi, ma inutili per gli animalisti.

E ad un anno di distanza, l’argomento torna a tener banco. Una psicologa dell’Ausl di Reggio Emilia, Silvia Russo, ha scritto su un sito internet, una ricerca sugli effetti positivi per la salute legati al consumo di carne di cane e di gatto. Nella pagina facebook “Nutrirsi con carne di cane e di gatto aiuta il benessere psicofisico” si legge “Con questo scritto, non vi chiediamo di modificare le vostre abitudini alimentari, né vogliamo toccare la vostra sensibilità; vogliamo solo riferire quanto emerso dall’esperimento e vorremmo suggerire, a chi volesse farlo, di intraprendere, anche solo per un breve periodo, questa nuova dieta. Per maggiori informazioni, mandate un’email a [email protected]“. E la polemica è servita.

La notizia della presenza sul web di tale articolo è rimbalzata da un sito all’altro ed è stata segnalata all’Ausl reggiana da un’associazione di animalisti. La direzione ha subito chiarito: la dottoressa non lavora per la Usl e non comprare nemmeno tra gli iscritti all’ordine degli Psicologi. Secondo la direzione, “è uno scherzo di pessimo gusto a cui l’Azienda Usl di Reggio Emilia è del tutto estranea. La persona che firma la comunicazione non è dipendente di questa Azienda, non compare tra gli iscritti all’Ordine degli Psicologi dell’Emilia-Romagna, né risulta nota ai nostri servizi”.

Inoltre, la stessa Usl ha dichiarato di voler denunciare la donna alla Polizia Postale “per i seguti di competenza”.

Chi è quindi questa donna che ha dichiarato d’aver effettuato il test su 1000 pazienti nell’arco di un mese e che il consumo di carne di cane e gatto avrebbe portato in loro dei risultati positivi e inaspettati sulla salute? La donna ha pure specificato che le prestazioni sessuali sarebbero migliorate del 33%, ci sarebbero state notevole riduzioni del rischio di contrarre malattie sottocutanee, cardiovascolari, infettive e croniche. E, infine, sarebbero stati perfino registrati miglioramenti nell’attenzione, percezione e sviluppo di tutti e cinque i sensi.

Daniela Ciranni

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram