Piemonte, bimbo bestemmia: le maestre gli lavano la bocca col sapone

La speranza è che il bimbo di otto anni, al centro di un piccolo caso di cronaca che ha riportato sotto la luce dei riflettori i metodi educativi che vigono in alcuni contesti scolastici, sia ancora troppo piccolo per appassionarsi alla musica del brillante cantautore milanese, Francesco Tricarico, che dedicò una canzone (Io sono Francesco, ndr) alla propria maestra rivolgendole ben pochi complimenti. Sennò, chissà che potrebbe succedere stavolta.

La notizia proviene da Sant’Ambrogio, un comune piemontese situato in val di Susa, dove la madre di un piccolo alunno di terza elementare non ha intenzione di far tornare a scuola il proprio figlio finché due maestre non verranno allontanate dall’istituto.

Ma qual è il motivo all’origine di questa decisione?

Qualche giorno fa, il bambino – descritto dalla mamma come un fanciullo fin troppo esuberante, tanto da essere seguito da uno psicologo pur non avendo alcun problema mentale – mentre si trovava in classe ha perso le staffe e, dopo aver pronunciato qualche parolaccia, si è lasciato andare anche in una colorita bestemmia.

Un gesto poco carino e incivile che stranisce ancor di più se proviene dalla bocca di un infante.

La mamma, però, nonostante non abbia fatto mistero dell’errore commesso dal bambino e dichiarandosi d’accordo circa il bisogno di fare al figlio una seria reprimenda, ha contestato la reazione avuta dalle maestre.

Secondo la donna, che ha presentato anche un esposto ai carabinieri, le insegnanti avrebbero lavato la bocca del bambino con il sapone, per simboleggiare il bisogno di pulizia nel linguaggio del piccolo alunno.

Adesso il tutto è al vaglio della Procura della Repubblica di Torino e per le due maestre viene ipotizzato l’abuso di mezzi di correzione.

Mentre la madre del bambino rimane imperterrita nel proprio intento di far rimanere il figlio a casa se non verranno presi dei provvedimenti, è intervenuta nella questione il dirigente scolastico, Claudia Rolando, che ha difeso le qualità educative di tutte le insegnanti della scuola da lei diretta.

S. O.