Il trucco più bello? Quello che non si vede!

Sono tante le ragazze che ogni giorno investono il proprio tempo in una lunghissima opera di restauro del proprio viso. Alle volte, poi, sebbene l’impegno sia notevole, i risultati lasciano un po’ a desiderare.
Fai parte anche tu di quella cerchia di donne che crede che il fondotinta serva a farti sembrare abbronzata? Sei fermamente convinta del fatto che non sia nemmeno un po’ eccessiva l’idea di avere sulle palpebre sempre e comunque lo stesso colore della t-shirt che hai addosso, anche se quest’ultima è giallo limone? Truccarsi è divertente, e piace a tutte sentirsi più carine, ma il punto è: ci trucchiamo per sembrare più belle oppure per far mascherarci? Il makeup serve per coprire eventuali difetti e per esaltare tutto ciò che di bello c’è sul nostro viso. Il trucco più bello non è quello sgargiante che ci fa brillare fra la folla, ma quello che ci rende più carine senza farci sembrare troppo appariscenti.
Il fondotinta non serve per sembrare più abbronzate, serve per uniformare l’incarnato e per nascondere i difetti della pelle, gli occhi devono essere esaltati dall’ombretto, non deve sembrare che abbiamo appena fatto un frontale con un camion. Sobrio è bello? Decisamente si, e la maggior parte dei maschietti sembra concordare.
Il trucco non è un modo per gridare al mondo che ti piacerebbe cancellarti la faccia e ridisegnarla da capo. Il miglior makeup è proprio quello che non si vede, quello che svolge il suo lavoro silenziosamente, quello che si nota a malapena.
Ciò significa che bisogna utilizzare solo colori neutri? Assolutamente no, ma bisogna saper scegliere i colori giusti da indossare nell’occasione giusta, e soprattutto bisogna evitare tutto ciò che potrebbe essere fuori luogo o eccessivo. Il buongusto difficilmente passerà di moda: chi non sa essere sobrio difficilmente saprà farsi notare senza risultare ridicolo.

M.C.