Il violinista e direttore d’orchestra Thomas Zehetmair in concerto con l’Orchestra di Padova e del Veneto il 1 marzo

Martedì 1 marzo, sul palco del Teatro Toniolo di Mestre, il violinista e direttore d’orchestra Thomas Zehetmair eseguirà con l’Orchestra di Padova e del Veneto la Sinfonia n. 4 e il Concerto per violino e orchestra op. 77 di Johannes Brahms, nell’ambito della stagione di musica organizzata dal Comune di Venezia, Produzioni Culturali e Spettacolo in collaborazione con gli Amici della Musica di Mestre.

L’orchestra di Padova e del Veneto, che sta portando nei teatri il ciclo integrale dei Concerti e delle Sinfonie di Brahms, ha inserito nel programma della serata due dei capolavori più amati di sempre: “Si tratta di un repertorio impensabile per l’Orchestra fino a qualche tempo fa, oggi affrontato con ottimi risultati sul modello esecutivo della compagine di Meiningen praticato dallo stesso compositore“, ha commentato Filippo Juvarra, programmatore artistico dell’Orchestra di Padova e del Veneto.

In apertura di programma il celebre Concerto per violino e orchestra op. 77, primo ed unico nella letteratura brahmsiana. Scritto in pochi mesi con rinnovata vitalità creativa, probabile conseguenza del viaggio che Brahms compì in Italia (primavera 1878), e dedicato a Joseph Joachim, che ne fu anche il primo esecutore, viene considerato un capolavoro nel repertorio solistico di questo strumento. Thomas Zehetmair si cimenterà con l’ l’Orchestra di Padova e del Veneto nel difficile doppio ruolo di solista e direttore con l’obiettivo di creare una comunicazione più immediata e diretta tra solista e orchestra.

La seconda parte della serata presenterà la Sinfonia n. 4: composta in due tempi tra l’estate del 1884 e quella dell’anno successivo a Mürzzuschlag nella Stiria, fu eseguita per la prima volta il 25 ottobre 1885 a Meiningen sotto la direzione dell’autore accolta da un grande successo.

Thomas Zehetmair è riconosciuto dalla critica come uno dei più importanti violinisti della sua generazione ed ha un’importante carriera internazionale come solista, come direttore d’orchestra e come camerista.

In Europa Thomas è ospite regolare di numerose orchestre come ad esempio l’’Orchestra del Royal Concertgebouw di Amsterdam, la Chamber Orchestra of Europe, i Filarmonici di Berlino e Vienna, il Gewandhaus di Lipsia, la Vienna Chamber Orchestra o la Bamberg Symphony.

Zehetmair, oltre al repertorio violinistico classico, dedica larga parte della sua attività alla musica contemporanea ed ha eseguito numerose prime assolute e recentemente anche quella del Concerto per Violino scritto per lui da Heinz Holliger e dei Concerti di James Dillon e Hans-Jürgen von Bose. Nel Settembre 2008 ha eseguito la prima del Concerto di  Hans Christian Bartel con l’Orchestra del Gewandhaus di Lipsia diretta da Herbert Blomstedt.
Come camerista Thomas Zehetmair suona con colleghi prestigiosi e in diverse formazioni, ad esempio con Pierre-Laurent Aimard.

Nel 1994 ha formato il Zehetmair Quartet, con cui ha inciso quartetti di Hartmann, Hindemith, Bartok e Schumann per ECM New Series.
Il cd Schumann  ha conquistato il Gramophone Award (Record of the Year) e il “Diapason d’Or de l’Année”, che è stato attribuito anche all’ultima incisione del Quartetto dedicata a Bartók e Hindemith.
Nel 1997 Thomas Zehetmair, che ha registrato quasi tutto il repertorio violinistico su cd, ha vinto il Gramophone Award la sua registrazione dei Concerti di Szymanowski con la City of Birmingham Symphony Orchestra e Sir Simon Rattle. Le sue ultime registrazioni includono le Sonate per violino solo di Ysaye, il Concerto di Holliger con la SWR Sinfonie-Orchester diretta dal compositore e il Triplo Concerto di Beethoven con la Chamber Orchestra of Europe diretta da Nikolaus Harnoncourt.
Recentemente ha inciso per la ECM i 24 capricci di Paganini e l’incisione è stata inserita nella lista d’onore del Premio della Critica Discografica Tedesca, ricevendo anche il Midem Classic Award 2010

La sua esperienza come direttore d’orchestra è iniziata più recentemente: durante la stagione 2002/2003 è stato nominato Music Director della Northern Sinfonia Orchestra, con cui ha già compiuto numerose tournées e incisioni di successo. L’ultimo loro cd per Avie Records comprende Il Concerto per Violino di Brahms e la Sinfonia no.4 di  Schumann con Thomas Zehetmair nella duplice veste di solista e direttore.
Oltre al lavoro con la Northern Sinfonia, Zehetmair ha diretto la Camerata Academica di Salzburg, le Orchestre da Camera di Vienna e Monaco di Baviera, la St. Paul Chamber Orchestra, la Barcelona Symphony Orchestra,la London Philharmonic Orchestra,la MDR Sinfonie Orchester di Lipsia, l’ Ensemble Orchestral de Paris, la Budapest Festival Orchestra, la Helsinki RSO,la Bamberg Symphonic,l’Orchestra Filarmonica Nazionale di Varsavia, la Hallé Orchestra di Manchester e la Rotterdam Philharmonic Orchestra. Collabora strettamente con l’ Orchestra del Diciottesimo Secolo.
Nel 2005 Thomas ha ricevuto il Premio della Critica Discografica Tedesca per la sua versatile attività come solista camerista e direttore. Nel 2007 ha ricevuto il Premio “Karl-Böhm” durante una cerimonia al castello di Graz , la cui “laudatio” è stata tenuta da Heinz Holliger.
Nella stagione 2010/11, Thomas Zehetmair ha iniziato una collaborazione con la  St. Paul Chamber Orchestra.

Dal 1981 Thomas Zehetmair suona con regolarità in Italia e si è esibito più volte con orchestra e in recital per tutte le principali istituzioni musicali. Negli ultimi anni ha anche diretto l’Orchestra della Toscana e l’Orchestra di Padova e del Veneto (costituitasi nel 1966 attualmente realizza circa 120 concerti l’anno), con cui si è contemporaneamente esibito anche come solista.

I biglietti per il concerto del 1 marzo, parte della XXV Stagione di musica sinfonica e da camera di Mestre, sono in vendita presso la biglietteria del Teatro Toniolo (con orario 11,00-12,30 e 17,00-19,30, chiuso il lunedì) o online sul sito di VivaTicket a 25€ e 20€.