Festini Arcore, i bonifici: Berlusconi versò quasi 500mila euro alle ragazze

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:21

Dodici mesi, ventinove bonifici.

Un cifra non molto inferiore a quella riguardante il numero dei Consigli dei Ministri che si sono tenuti nell’anno solare passato.

Il fascicolo consegnato dai pm milanesi al gip Cristina Di Censo che ha accettato la richiesta di giudizio immediato per il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, che tra poco più di un mese dovrà difendersi, davanti ai giudici, dalle accuse di prostituzione minorile e concussione scaturite dallo scandalo a luci rosse noto ormai anche alla stampa internazionale come Rubygate.

Dai documenti della Procura di Milano emerge che Berlusconi ha corrisposto, probabilmente come compenso per la gentile compagnia offerta da numerose ragazze durante i festini organizzati ad Arcore, una cifra che ammonta a 483mila euro, divisi appunti in ventinove bonifici.

La causale con cui venivano emessi era quella di «prestiti infruttiferi». Anche se le malelingue pensano che di frutti, quei soldi, ne abbiano portato parecchi.

A beneficiare più di tutti della moneta sonante del premier è Alessandra Sorcinelli, 26 anni, una di quelle che si è ritrovata esperta in meteorologia nel Tg di Fede soltanto per le turbolenze ormonali che era capace di procurare alle persone a casa – e forse anche in studio – poi passata anche al programma Affari Tuoi: per lei quasi un terzo dei bonifici, per un totale di 115mila euro.

Al secondo posto di questa poco invidiabile classifica troviamo tale Adelina Escalona Maria Alonso che ha ricevuto in dono 50mila euro, mentre al terzo, Valentina Costanzo, con 40 mila euro.

Nel caso della Costanzo, non è ancora dato sapere se sia un caso di omonimia o si tratti davvero della ragazza che partecipò al reality show Grande Fratello.

A godere della rinomata generosità del premier, specie se si è giovani, belle e procaci, ci sono anche Mariagrazia Veroni, Anna Restivo, Konstanze Girth, Albertina Carraro e Erminia Salmieri che si sono tutte accontentate, si fa per dire, di appena 30mila euro o poco più.

Poi si arriva anche a una donna che giovanissima – non ce ne voglia – non lo è più e che tuttavia ha ricevuto, in data 10 marzo 2010, una somma pari a 20mila euro. Il suo nome è Anna Palumbo, non ha alle spalle un passato da velina, né alcuna presenza nei reality. Tra le sue referenze c’è soltanto quella di essere la madre di Noemi Letizia, l’altra minorenne che – in una sorta di eterno ritorno – diede inizio al filone degli scandali in cui è inciampato Silvio Berlusconi.

Il bunga bunga doveva ancora venire, forse, e Veronica Lario, quella che all’epoca era sua moglie, disse: «Mio marito è malato. Aiutatelo».

Aiutateci.

Simone Olivelli