L’Ispettore Barnaby

Anche questa sera su La7 va in onda un nuova avventura de “L’Ispettore Barnaby”. Si tratta della prima puntanta della settima stagione intitolata ‘L’uomo del bosco’ (titolo originale ‘The  Green Man’). Ecco la trama: L’aeroporto abbandonato di Coopers Cross, vicino il villaggio di Morton Fendle, continua a essere una grande attrazione per gli abitanti della zona. Un  vagabondo è accusato in maniera ingiusta di aver ucciso due giovani. Simon Bright, un ragazzo del luogo, viene trovato morto all’interno della sua auto proprio vicino all’aeroporto, tutto lascia pensare a un patto suicida messo in atto, con i gas di scarico della vettura assieme alla fidanzata, Laura Sharp: ma non c’è traccia del cadavere di lei. Intanto ci sono delle novità anche nella squadra:  il sergente Troy, ha ricevuto una promozione e quindi, indaga, per l’ultima volta al fianco dell’Ispettore capo Tom Barnaby.

L’ispettore Barnaby, il cui titolo originale è Midsomer Murders, è una serie televisiva prodotta dalla televisione privata inglese ITV ed è ambientata in Inghilteerra, nell’immaginaria contea inglese di Midsomer.

Questa serie di successo è stata trasmessa, nel Regno Unito, per la prima volta nel marzo del 1997: è basata sui romanzi gialli dell’autrice, scrittrice, sceneggiatrice Caroline Graham e la serie si concentra sul protagonista, l’ispettore capo Barnaby, interpretato dall’attore di chiaro stampo shakespeariano John Nettles.

La maggior parte degli episodi iniziali è stata scritta da Anthony Horowitz, che, ha anche collaborato insieme ai produttori originari Betty Willingale e Brian True-May  per creare la serie.  Tra gli altri, che hanno dato il loro contributo per scrivere le sceneggiature figurano Peter J. Hammond, David Hoskins ed Andrew Payne.

Un curiosità legata ai luoghi, che fungono da Midsomer,  dove si svolgono le avventure de  ‘L’Ispettore Barnaby’ è che le registrazioni di solito avvengono nelle contee inglesi, di  Berkshire, Buckinghamshire, Hertfordshire, Oxfordshire e  persino il Surrey.

Maria Luisa L. Fortuna