Cellulite, arrivano i jeans cosmetici che la combattono

Addio alla cellulite, basta indossare dei nuovi jeans. Il massaggio linfodrenante lo fanno i pantaloni stessi, camminando, andando in ufficio, vivendo la normale routine. Gli ideatori promettono di farci perdere 1,8 cm di giro coscia in un mese circa.

Un team con un vivo interesse ad incrociare moda e nuove tecnologie della salute è riuscito a creare un paio di jeans curativi, che rilascerebbero a piccole dosi delle sostanze fondamentali alla cura della cellulite. L’idea è di un creativo italiano Luca Berti, amministratore del marchio Lerock in collaborazione con un’esperta di cosmetologia Florence Bombard che ha formulato il principio attivo contenuto nel tessuto.

Il tessuto del pantalone, marchiato Eve Lerock e presentato nei giorni scorsi alla Settimana della Moda di Milano nell’ambito di White Beauty (il salone internazionale dedicato alla bellezza), è intriso di microcapsule contenenti caffeina, escina e vitamina E, ovvero quelle sostanze preziose che di solito utilizza la nostra estetista per farci dei massaggi anti-cellulite o che in alternativa troviamo nei prodotti cosmetici da spalmarci da sole in casa. Queste sostanze stimolano la microcircolazione, bruciano i grassi ed eliminano i liquidi in eccesso, mentre la vitamina E idrata in profondità e contrasta le adiposità localizzate: la pelle a buccia d’arancia si fa liscia ed elastica.

Il contenuto di sostanze cosmetiche è garantito per circa 28 giorni e 4 lavaggi a 30°. Poi basterà “ricaricare” il pantalone, immergendolo in una sostanza data in dotazione col jeans che è anche venduta separatamente in flaconi da 50 Ml.

Il jeans è un capo molto usato dalle donne e sono in tante, esigenze lavorative permettendo, che lo indossano ogni giorno. I jeans stretti da sempre sono considerati nemici della microcircolazione e dunque causa di ritenzione idrica e cellulite ma questo indumento cosmetico funge come un impacco continuo e promette risultati sorprendenti per liberarsi dai tanto odiati inestetismi.

Adriana Ruggeri