Pagelle Juventus-Bologna: bianconeri irriconoscibili, Di Vaio e Viviano fantastici

PAGELLE JUVENTUS-BOLOGNA. La Juventus ha perso la gara casalinga contro il Bologna, e così vede allontanarsi la possibilità di approdare in Champions League, obiettivo minimo che la nuova dirigenza bianconera si era dato nell’estate passata. Nella partita giocata ieri sera si sono salvati in pochi nella squadra allenata da Del Neri: solamente Chiellini, Del Piero e Iaquinta hanno raggiunto la sufficienza, con il capitano bianconero che ha giocato meglio di tutti quanti. Nel Bologna invece nessuno andato sotto il 6: benissimo hanno fatto Britos e Perez, ma sugli scudi vanno come sempre Viviano e Di Vaio, il match-winner della gara giocata ieri sera.

JUVENTUS:

Storari 5,5: Non viene mai chiamato in causa, e qualche colpa sui due gol ce l’ha.

Grygera 5: Male in fase d’impostazione, peggio in quella di chiusura. (Dal 68’ Pepe 5: Entra quando i giochi sono oramai fatti, e non incide più di tanto nell’economia del match).

Bonucci 5,5: In avanti crea qualche pericolo. Le sue chiusure in fase difensive sono disastrose. Chiedete a Di Vaio cosa riesce a fare l’ex-difensore del Bari.

Barzagli 5: L’esperienza tedesca gli ha portato via quella brillantezza e quella bravura nel difendere, che alcuni anni fa avevano portato molti a paragonarlo al nuovo Nesta.

Chiellini 6: Si danna l’anima per mettere la gara sui giusti binari. La Juve avrebbe bisogno di 11 giocatori come lui, per stare nelle zone che più gli competono.

Krasic 5,5: Ad inizio gara sembra essere tornato quello devastante di inizio stagione. Nei minuti successivi si eclissa, e ritorna quello deludente di queste ultime settimane.

F. Melo 5,5: L’unica cosa che mette a referto è un tiro verso Viviano nel primo tempo. Poi sparisce completamente dal gioco e dalla gara.

Marchisio 5: Serata da dimenticare. Non lascia per niente il segno in campo.

Martinez 5: Sbaglia di tutto, e per questo Del Neri lo lascia negli spogliatoi a fine primo tempo. (Dal 46’ Del Piero 6,5: Il Capitano ama la sua Juve, e per questo è l’unico a non abbandonare la barca quando da segni di cedimento. Prova in tutti i modi a dare la sveglia, ma nessuno lo segue in mezzo al campo).

Matri 5: Dopo i botti di Cagliari si è fermato. Crisi passeggera o crac duraturo?

Iaquinta 6: Era il migliore dei suoi nel primo tempo. Perché Del Neri l’ha messo fuori? (Dal 46’ Toni 5,5: Ha nei piedi l’occasione per riaprire il match, ma la fallisce clamorosamente).

Del Neri 5: La sua Juve perde di nuovo in casa, e scatena l’ira dei suoi tifosi. La squadra sembra confusa, impaurita e spesso stanca. Riuscirà a centrare una qualificazione nelle Coppe, che adesso sembra davvero lontanissima?

BOLOGNA:

Viviano 7: Ha una grinta ed una personalità eccezionali. I 35 punti conquistati dal Bologna sono opera sua e di Di Vaio.

Esposito: Sv. (Dal 30’ Mutarelli 6,5: Regala l’assist per il primo gol di Di Vaio, con il quale i felsinei passano in vantaggio).

Portanova 6,5: Salva sulla linea un gol già fatto.

Britos 6,5: Stoicamente gioca incerottato e mascherato, e porta a casa una prestazione maiuscola. Blocca a turno i vari Toni, Matri, Iaquinta e Bonucci. (Dal 76’ Cherubin Sv).

Rubin 6: Vince il suo personale derby limitando la controfigura di Krasic.

Perez 6,5: Nel primo tempo ringhia sulle caviglie di Martinez, che non capisce niente e sbaglia di tutto. Nella ripresa difende ad oltranza, e permette al Bologna di uscire dall’Olimpico con una storica vittoria.

Mudingayi 6: Solita gara da impenetrabile diga davanti la difesa.

Casarini 6: Dovunque giochi non sfigura. Giocatore da seguire.

Della Rocca 6: Malesani lo mette nel suo ruolo naturale e lui fa bene.

Meggiorini 6,5: Lotta e vince ogni contrasto contro ogni difensore bianconero. Regala a Di Vaio la palla per il 2 a 0 felsineo. (Dall’87’ Buscè Sv).

Di Vaio 8,5: Da cobra dell’area di rigore rimane mimetizzato per un tempo, per poi svegliarsi e colpire nella ripresa. Segna i due gol dell’ex, che regalano al Bologna la vittoria contro la Juve a Torino, che mancava dal lontano 1980/1981.

Malesani 7: Sta disputando una stagione strepitosa col suo Bologna, che ha preso in mano tra mille difficoltà, e che sta traghettando verso una salvezza tranquilla. Mancano ancora 11 gare e 5 punti ad una salvezza quasi certa: cos’altro ci regalerà il mago di Verona con i suoi rossoblu?

Simone Lo Iacono