Serie A, Cesena-Chievo 1-0: Jimenez decide di rigore

CESENA-CHIEVO 1-0 – Un rigore, al 90′: può valere la salvezza? Può darsi, se lo segni può essere decisivo: Jimenez punisce il Chievo e regala 3 punti preziosissimi al Cesena. E la rincorsa salvezza, adesso, può cominciare.

Primo tempo – La partita è noiosa: non ci sono tiri in porta. Uniche emozioni i cross: tanti, tutti rinviati.
Per un tiro ci vuole il 27′ con Caserta che calcia da fuori, debolmente.
E per il primo tempo può bastare: pochissime emozioni, solo traversoni poco sfruttati dagli attaccanti delle due compagini.

Secondo tempo – Maggior vivacità nella ripresa: Jimenez prova la botta al 3′, Sorrentino respinge di pugno.
Un minuto dopo Parolo impegna l’estremo difensore clivense su punizione.
Poi è Bogliacino, sempre dalla distanza, a provarci: blocca Antonioli.
Un paio di chance per Malonga (di testa) e Jimenez (di destro): manca la precisione.
Il Cesena rischia, Antonioli lo salva: Fernandes si vede murare la conclusione da distanza ravvicinata.
E allora i romagnoli segnano e vincono: è Jimenez a trasformare, al 90′, il rigore assegnato per una trattenuta di Mandelli su Bogdani.
Un gol per 3 punti importantissimi.

Il tabellino:

Cesena (4-3-2-1): Antonioli; Ceccarelli, Von Bergen, Felipe (15′ Pellegrino), Lauro; Caserta (81′ Giaccherini), Colucci, Parolo; Jimenez, Rosina (61′ Malonga); Bogdani.
A disp.: Calderoni, Santon, Sammarco, Piangerelli.
All.: Ficcadenti.

Chievo (4-3-1-2): Sorrentino; Frey, Andreolli, Mandelli, Mantovani; Fernandes, Guana, Constant (81′ Granoche); Bogliacino (69′ Sardo); Thereau (58′ Moscardelli), Pellissier.
A disp.: Squizzi, Morero, Pulzetti, Marcolini.
All.: Pioli.

Marcatori: 90′ rig. Jimenez.

Ammoniti: Ceccarelli, Bogdani (Ce); Sorrentino, Mandelli (Ch).

Arbitro: Valeri della sez. di Roma

Edoardo Cozza