Serie A, Roma-Parma 2-2: Amauri gela i giallorossi

ROMA-PARMA 2-2   Pareggio per 2-2 fra Roma e Parma, in un match che a fine primo tempo sembrava chiuso. Roma che chiude la prima metà di gioco in vantaggio di due reti, ma che nel secondo tempo tiene fede all’andamento di questa stagione: più del 60% delle reti subite sono arrivate nell’ultima mezz’ora e così è andata anche oggi, con l’italo-brasiliano Amauri che tiene a galla i suoi. Marino è probabilmente riuscito a salvare la panchina, anche in ragione dei risultati delle dirette concorrenti alla salvezza, che permettono agli emiliani di restare a 3 punti dalla zona rossa.

1° Tempo – Prima frazione di gioco che non è è certo ricca dal punto di vista dello spettacolo e delle occasioni da rete. Roma che trova il vantaggio  grazie ad un rigore trasformato da Totti; i giallorossi raddoppiano poi col brasiliano Juan.

Primo episodio degno di nota al 18′: Taddei cerca lo scambio con Cassetti in area di rigore, ma la sua corsa viene fermata da Lucarelli. Per il direttore di gara ci sono gli estremi per la massima punizione, trasformata con freddezza da Francesco Totti: nel giorno delle sue 600 presenze con la maglia giallorossa, il capitano si conferma vera “bestia nera” per il Parma.

La squadra emiliana abbozza una reazione che però non porta ad alcun tentativo verso la porta difesa da Doni. Passano i minuti e la Roma torna ad essere padrona del gioco e la predominanza porta al raddoppio, firmato Juan: calcio d’angolo di Totti, colpo di testa di De Rossi, Mirante para, ma la sfera termina sui piedi del difensore carioca, che ribadisce in rete.

2° Tempo – Nella ripresa la Roma mette in mostra i suoi vecchi difetti, facendosi recuperare due reti. Autore di entrambi i goal è Amauri, che salva così, forse, la panchina di Marino.

Comincia bene il Parma, che al 4′ si rende pericoloso: Candreva prende palla sul lato destro della area, supera Burdisso e calcia, ma la conclusione termina a lato.

All’11’ è Vucinic a provarci: servito da Totti, il montenegrino cerca la rete dalla distanza, ma la sua conclusione termina di poco a lato alla sinistra di Mirante. Al 20′ è invece Totti a portare un brivido a Mirante: il capitano giallorosso salta due uomini e dal limite calcia di destro, ma il suo rasoterra è deviato in corner dall’estremo difensore gialloblu.

Quando sembra che la Roma possa controllare il match, arriva la prima rete emiliana: Valiani crossa dalla destra, colpo di tacco di Amauri e splendida rete. La Roma accusa il colpo, infatti passano meno di 10 minuti e gli uomini di Montella subiscono il pareggio: traversone ancora di Valiani, Crespo buca l’intervento, ma il pallone rimane in area e Amauri è il più lesto a farlo suo e ad insaccare.

Roma che non riesce più a costruire gioco, se non con sporadiche azioni personali di Menez, che si infrangono però contro il muro eretto da Marino. Anzi, è il Parma ad andare vicino al goal vittoria: al 44′, su azione di contropiede, Giovinco cerca il pallonetto dal limite dell’area, ma il suo tentativo finisce fuori di pochissimo.

Tabellino:

Roma (4-2-3-1): Doni; Cassetti, N. Burdisso, Juan, Riise; De Rossi, Pizarro (Simplicio 46?); Taddei, Brighi, Vucinic (Menez 63?); Totti (Borriello 71?). A disp. : Julio Sergio, Loria, Castellini, Pettinari. All.: Montella.

Parma (3-4-2-1): Mirante, Paci, Paletta, Lucarelli, Valiani, Zaccardo (Dzemaili 70?), Morrone (Crespo 52?) (Pisano 83?), Modesto, Candreva, Giovinco, Amauri. A disp. : Pavarini, Gobbi, Galloppa, Palladino, Bojinov. All.: Marino.

Marcatori: Totti 18?, Juan 38?, Amauri 71? e 75?

Ammoniti: Burdisso 33?, Totti 63?, Dzemaili 89?

Espulsi: Paci 75′

Alberto Ducci