Afghanistan: morto militare italiano, quattro feriti

Un militare italiano è morto e altri quattro sono rimasti feriti nell’ovest dell’Afghanistan. A riferire la notizia è l’agenzia Ansa, secondo cui i militari italiani, del quinto Reggimento Alpini, erano a bordo di un veicolo blindato Lince che è saltato su un ordigno improvvisato. L’attentato sarebbe avvenuto nel corso di un pattugliamento nella zona di Shindand, mentre il soccorso ai feriti è tuttora in corso.

In un comunicato stampa, lo Stato Maggiore ha riferito che la pattuglia stava rientrando da un’operazione di assistenza medica alla popolazione locale.

L’utilizzo degli ordigni esplosivi improvvisati (Ied), nonostante gli importanti progressi svolti da Isaf per contrastarne la minaccia – si legge ancora nel comunicato -, rappresenta una delle modalità di azione tra quelle utilizzate dai ribelli e nel 30% dei casi colpisce vittime civili. Le forze di sicurezza Isaf svolgono una continua attività per prevenire questo genere di minaccia al fine di migliorare le condizioni di sicurezza e garantire uno sviluppo sociale ed economico della regione.