Calciomercato Palermo, Zamparini silura Delio Rossi: “Serve una scossa. Cosmi? Possibile”

CALCIOMERCATO PALERMO – “Tra oggi e domani vedrò tre allenatori, Cosmi è uno di questi. Sto cercando un uomo forte che dia una scossa all’ambiente“. Maurizio Zamparini non ha cambiato idea. All’indomani del pesante 0-7 contro l’Udinese il presidente del Palermo ha confermato la decisione di cambiare tecnico: “Delio Rossi è un ottimo allenatore – le parole di Zamparini a Radio anch’io Lo sport – ma la sua difesa è la peggiore del campionato, vuol dire che l’impostazione tattica è deficitaria“. La rottura con il tecnico romagnolo pare ormai definitiva: “Ma non l’ho ancora esonerato, mi interessa solo che il mio Palermo vada bene: se sapessi che sono stato io a sbagliare me ne andrei io e lascerei Rossi“.

“ULTIME QUATTRO GARE DISASTROSE” – La disfatta di ieri ha lasciato il segno, ma la delusione di Zamparini parte da più lontano: “Stanotte ho visto la partita per tre volte di fila. Se avessi avuto il nostro allenatore davanti non so cosa avrei fatto. Guidolin ha preparato benissimo la gara e ha fatto un sol boccone del Palermo. Rossi, invece, ha sbagliato tutto, così come sbaglia tutto almeno da quattro gare. Anche a Lecce avremmo dovuto perdere ma siamo stati salvati dalle invenzioni di Ilicic e Pastore. La nostra difesa era messa in modo ridicolo, nei primi 20 minuti ieri abbiamo preso 3 gol identici a quelli incassati contro la Fiorentina. Certe situazioni si verificano ormai da 4 partite. Non è stato fatto nulla per cambiare l’atteggiamento di una retroguardia che non è formata da giocatori sprovveduti. La squadra ha un calo fisico e mentale importante, ma proprio per questo bisogna studiare qualcosa di diverso“.

COSMI: “PALERMO? SONO PRONTO” – Serse Cosmi è il candidato numero uno per guidare la squadra rosanero fino al termine della stagione. L’ex tecnico del Perugia si è detto pronto ad iniziare l’avventura sulla panchina siciliana: “Da parte mia c’è la massima disponibilità – le parole dell’allenatore umbro a Mediagol – ma per adesso non posso dire altro. Il mio nome era stato accostato anche a Roma e Parma ma poi non se n’è fatto nulla. La situazione del Palermo non mi spaventa, questo è il mio mestiere, se dovessi preoccuparmi di qualcosa di questo genere dovrei cambiare lavoro“.

Pier Francesco Caracciolo