Crisi: Sangalli, accelerare crescita. No a tassazione consumi

“Abbiamo colto volentieri l’invito a Rete Impresa Italia Lombardia per un confronto con i ministri e il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Per noi il punto fondamentale è accelerare e irrobustire la crescita”.

È quanto affermato da Carlo Sangalli, presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia Lombardia, in chiusura della conferenza ‘Imprese lombarde per l’Italia: proposte per il rilancio’, in presenza del presidente Berlusconi e dei ministri Paolo Romani, Michela Brambilla, Ferruccio Fazio, Mariastella Gemini e Ignazio La Russa.

“Ho accolto volentieri l’invito raccolto dal governo a Rete Impresa Italia Lombardia per un confronto con il preside del consiglio e i ministri – ha dichiarato Sangalli – perché per noi il problema resta sempre quello: accelerare e irrobustire la crescita. Noi ribadiremo le proposte che in questi ultimi tempi avevamo indicato che prevedono una riforma fiscale, un federalismo fiscale efficiente e solidale per arrivare a raggiungere due obiettivi importantissimi per il mondo che rappresentiamo cioè la semplificazione e la riduzione della pressione fiscale e dare occupazione ai giovani”.

“La preoccupazione più grande”, ha aggiunto Sangalli, “è che l’aumento del prezzo delle materie prime possa portare a un aumento dell’inflazione”.

Infine, rispondendo ai giornalisti che gli chiedevano un commento sull’ipotesi di tassazione dei consumi, il presidente si è dichiarato “contrario all’ipotesi di tassare i consumi anziché  i redditi, di diminuire l’Irpef e aumentare l’Iva perché in un momento in cui la stagnazione dei consumi rallenta la crescita, appesantirla ci pare una proposta che non va nella direzione del rilancio dei consumi”.

Sangalli, già parlamentare dal 1968 al 1992, ha ricoperto vari incarichi istituzionali nel mondo del commercio e delle associazioni imprenditoriali lombarde fin dagli anni’70.

Dal 10 febbraio 2006 ha assunto la Presidenza di Confcommercio Imprese per l’Italia, alla quale è stato rieletto, per acclamazione, il 4 marzo 2010 con validità fino al 2015.

Dal gennaio 2010 è  anche Vice Presidente di Fondazione Ente Autonomo Fiera Internazionale di Milano.

Dal maggio 2010 al dicembre 2010 è stato Presidente di turno di Rete Imprese Italia, l’associazione interconfederale costituita da Casartigiani, CNA, Confartigianato, Confcommercio e Confesercenti.

Marco Notari