Serie A, Sampdoria-Inter 0-2: Di Carlo polemico, Leonardo soddisfatto

L’Inter è riuscito a battere la Sampdoria dopo due anni di difficoltà e lo fa con due goal, uno di SNeijder su punizione e uno di Eto’o su azione personale nel finale di gara. La Sampdoria ne esce quindi sconfitta dimostrando di non riuscire ad inanellare delle prestazioni positive di fila: dopo il pareggio con la Fiorentina la squadra di Di Carlo deve riprendere ad inseguire le altre squadre. L’Inter invece va al secondo posto superando il Napoli.

Di Carlo un po’ polemico a fine gara: “Non dico che l’arbitro abbia arbitrato in due modi diversi, però alcune punizioni su Maccarone non le ha fischiate, mentre quella di Pazzini sì: poi da lì è arrivato il goal. Comuqnue dobbiamo ripartire da quest’atteggiamento e provar a vincere già col Cesena domenica. Abbiamo segnato poco, è vero, ma abbiamo cambiato tutti gli attaccanti e quindi abbiamo bisogno di ritrovare alcuni schemi”.

Così ha parlato Leonardo a fine gara: “Una vittoria particolare perché venivamo dalla sfida in Champions persa. Abbiamo giocato bene con tutti, da Sneijder a Julio Cesar, fino a Pazzini, che è stato accolto anche bene, e anche Zanetti, assolutamente infinito, e Kharja, che purtroppo è dovuto uscire per un colpo ricevuto nel primo tempo da un avversario: tutti bene ovviamente, nessuno escluso. Ora abbiamo due settimane di tempo per recuperare e devo dire che è stata una grande maratona. Per domani proendo per il pareggio, così abbiamo accorciato le distanze comunque. Dobbiamo comunque vincere le prossime tre gare che sono molto importanti per il nostro futuro”.

Mario Petillo