Imperia, ragazza in coma per un colpo di pistola alla nuca

Una ragazza è in fin di vita, in stato di coma, a causa di un colpo di pistola ricevuto alla nuca. Il suo corpo privo di conoscenza è stato trovato ieri nelle campagne attorno a Imperia, in zona Costa d’Oneglia, nelle vicinanze della Statale 28 del Col di Nava. A notarlo è stato uno dei residenti dell’area, che ha pensato bene di avvertire immediatamente il personale del 118.

Al momento del ritrovamento, avvenuto attorno alle 13.30 di ieri, la ragazza non aveva documenti addosso – e neppure un cellulare o una borsa. Ha un’età apperente di circa 20-25 anni, una carnagione chiara e i capelli castani. Che fosse stata ferita da un proiettile alla nuca è stato scoperto dai medici giunti sul posto: questo modus operandi ha spinto gli investigatori a ipotizzare che possa essersi trattato di un omicidio premeditato, di una vera e propria esecuzione. Ma è ancora presto per sbilanciarsi.

Di certo c’è che ci sono altri elementi da tenere in considerazione, come il fatto che la giovane fosse senza giubbotto: ciò potrebbe far pensare che sia arrivata sul posto in auto. O che possa esser stata abbandonata lì dopo esser stata ferita altrove.

Non ci sono testimoni e nessuno, per ora, ne ha denunciato la scomparsa. Il maggiore Paolo Cambieri precisa che “e se anche le avessero sparato lì, tra i rumori dei veicoli nella statale e il continuo viavai dei camion, chi abita nei pressi non vi avrebbe fatto caso”. Cambieri aggiunge anche che è presumibile che la giovane si trovasse sul posto solo da poche ore, dal momento che se vi avesse passato l’intera notte probabilmente sarebbe morta di freddo. Non si pensa che sia una prostituta e si tende ad escludere che possa esserci stata violenza sessuale.

Mentre le indagini proseguono, non senza difficoltà, la giovane – in condizioni molto gravi – è ricoverata prima presso l’ospedale di Imperia, dove è giunta in condizioni di semi-incoscienza, e successivamente è stata trasferita all’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure. Si trova in coma, nel reparto di Rianimazione: i medici stanno facendo il possibile per tentare di salvarle la vita.

Gianluca Bartalucci