Pagelle Milan-Napoli: Pato inarrestabile, Mascara inesistente

PAGELLE MILAN-NAPOLI.

MILAN

Abbiati   6: tra i tanti spettatori accorsi a San Siro va aggiunto anche il portiere rossonero che ha l’unico vantaggio di non aver pagato il biglietto.

Abate   6: prestazione scolastica dell’ex esterno napoletano ai tempi della Serie C. Non eccede in bravura ma non sbaglia nemmeno(81′ Oddo S.V.).

Nesta   6,5: buona partita del n.13 rossonero che in coppia con Thiago Silva forma una delle coppie centrali più forti al mondo.

Thiago Silva   7: ottima partita del centrale brasiliano che annulla Cavani e si dimostra sempre sicuro nelle sue iniziative.

Jankulovski   6: il voto è la media tra l’inizio impacciato e il continuo della sua gara. Nonostante abbia giocato pochissimo in stagione dimostra ancora il suo valore(72′ Emanuelson S.V.).

Gattuso   6,5: il solito lottatore. Non si arrende mai e addirittura nel primo tempo rischia di portare in vantaggio i suoi.

Van Bommel   7: sembra di rivedere in campo Demetrio Albertini. Non butta mai via il pallone e sfiora il gol dell’1-0 in un paio di occasioni.

Flamini   6: sul piano del dinamismo la sua partita è positiva, sul piano tecnico ha vissuto tempi migliori.

Robinho   5: serata decisamente no per uno dei giocatori più in forma della rosa rossonera. Sbaglia tutto nel primo tempo e nel secondo non sfrutta un assist d’oro di Pato(62′ Boateng   7: dalle prime battute si vede subito che è in palla. Diventa ben presto immarcabile e mette la sua firma sul tabellino).

Pato   7,5: nel primo tempo si vede la sua vivacità anche se spesso è impreciso. Nel secondo tempo diventa devastante e prima prova a mandare in rete Robinho, poi ci riesce con Boateng ed infine sugella la sua prestazione con un destro chirurgico che si infila alle spalle di De Sanctis.  

Ibrahimovic   6: primo tempo da dimenticare anche per lui. Dopo il rigore si riprende e la sua partita migliora.

NAPOLI

De Sanctis   7: intuisce il rigore di Ibra ma è incolpevole su tutti i gol. Evita un passivo peggiore alla sua squadra con due interventi prodigiosi su Pato e Robinho.

Campagnaro  5,5: non male il suo primo tempo ma nella ripresa viene spazzato dal ciclone Pato e la sua prestazione ne risente.

Cannavaro   6: è il migliore dei suoi. Non si arrende mai e cerca in tutti i modi di non far affondare la barca.

Aronica   4,5: se Cannavaro fa di tutto per non far affondare la barca, lui nel secondo tempo con un’ingenuità colossale mette la partita in discesa per gli avversari.

Maggio   5,5: comincia molto bene mettendo costantemente in difficoltà Jankulovski. Cala alla distanza(77′ Sosa S.V.).

Gargano   5,5: prova a impostare gioco ma gli riesce solo per poco nel primo tempo. Nel secondo tempo è uno dei pochi a non arrendersi(84′ Yebda   S.V.).

Pazienza   5: assente ingiustificato. Serata storta…pazienza.

Dossena   5,5: analogo discorso fatto per Maggio va fatto anche per l’esterno sinistro napoletano. Buon inizio, ma alla distanza delude.

Hamsik   5,5: è molto volitivo nella prima parte di gara ed è il faro delle iniziative partenopee. Viene risucchiato dal vortice che avvolge tutta la squadra nel secondo tempo.

Mascara   4,5: dopo Slimer, può essere considerato altro materiale utile per i Ghostbusters. Per quanto riguarda la partita…beh, è stato uno spettatore non male(64′ Zuniga   6: prova a dare quella vivacità che manca alla squadra. Non essendo Cristiano Ronaldo, non può fare tutto da solo).

Cavani   S.V.: è capace di risolvere le partite anche da solo, ma se la squadra lo abbandona completamente…diventa difficile farsi vivo nel match.
Antonio Pellegrino