Terzo giorno di Milano Moda Donna. Pizzo e colore in passerella

Al terzo giorno della Milano Moda Donna, grandi sorprese sono scese in passerella. Moschino, Antonio Marras, Les Copains, Etro, Gianfranco Ferrè, Massimo Rebecchi, Blumarine, Gabriele Colangelo, C’N’C Costume National, Aigner, Versace per l’autunno inverno 2011/2012.

Moschino: stile marinaro. Uno stile unico, da crociera che accosta il blu, il bianco e il rosso del tailleur con il capellino che fa molto ufficiale di marina. Tailleur, abiti con ruches, pantaloni palazzo e dolci stampe floreali per una donna che non ha bisogno di scoprirsi per essere sexy. Smoking bianco abbinato ai tacchi e abiti lunghi con profondi spacchi e guanti chic sono le proposte di punta della nuova designer, Rossella Giardini.

Antonio Marras: castità. Abiti da sera patchwork con inserti in velluto e di pizzi chantilly sulla seta, cardigan a righe, giacche con trame eleborate e comode gonne. Donne semplici, vestite come le nostri madri ma che lasciano intravedere la femminilità dei giorni nostri: autoreggenti e labbra rosse che completano il look.

Les Copains: maglia. La maglia in tutte le sue forme è la vera protagonista dell’autunno inverno 2011 di Les Copains: maglioni, gonne, abiti, pantaloni e mantelle per il giorno. Raso, pizzo, lurex per la sera in total black illuminati da swaroski. Immancabile il fiocco che completa il look. Nota chic: chiude la sfilata l’amatissima Belen Rodriguez.

Etro: guerriera. Una donna selvaggia, barbarica ma dall’aria orientale. Abiti da guerriera si sovrappongono ad abiti da guerriera che sfilano in passerella come due mondi paralleli. I primi dai colori scuri come il blu al nero, i secondi dai colori caldi tra arancio e azzurro.

Gianfranco Ferrè: chic. Una donna elegante, dalle linee asciutte e lineari. Tessuti caldi e soffici per il giorno come visone, cashmere e velluto; trasparenze e chiffon per la sera. Pellicce e giacche che sottolineano la silouette della donna Ferrè.

Massimo Rebecchi: cittadina del mondo. Longuette, minidress, pantaloni, lunghi cappotti di lana e leggins sfilano sulla passerella. Accessori, fiocchi, cappelli e un tocco che completa il look di una cittadina del mondo: borse animalier e scarpe leopardate. I tacchi invece sono per la sera e vengono portati con calzini colorati in contrasto con la scarpa.

Blumarine: colore. Completi a tinta unica sfilano sulla passerella milanese. Abiti, stivali e borse cordinati in giallo limone, turchese, blu cielo e rosso passione che spazzano via il grigiore dell’inverno. Sexy pizzo per la sera. Particolarità chic: il trench in pizzo.

Versace: tradizione. Una rivisitazione dei simboli classici della maison del passato da vita alla nuova collezione Versace che proponen abiti colorati e di stile. Cappotti con taglio militare, soprabiti in pitone, maniche delle giacche in pelliccia che coprono abiti con piume, cortissimi o con profondi spacchi. Sfila la linea di borse Vanitas, con manico corto in coccodrillo o con intarsi in broccato. Sarà il must della prossima stagione?

Daniela Ciranni